Roncobello – L’ecopass ha funzionato. Parola del sindaco di , Andrea Milesi: poco più di tre mesi di pedaggio sulla comunale Capovalle-Mezzeno hanno reso alle casse comunali 13 mila euro. Soldi che serviranno per la manutenzione della stessa , utilizzata d’estate da migliaia di escursionisti per raggiungere la Conca di Mezzeno e, da qui, altre mete delle occidentali, dai Laghi al passo Branchino, dai Tre Pizzi al monte Arera. L’idea della strada a pagamento nasce la scorsa estate: il tracciato parte da Capovalle (1.130 metri) e, dopo sei chilometri, arriva alla Conca di Mezzeno (1.600 metri), dove non vi sono abitazioni. Un tracciato, realizzato negli anni Sessanta, progressivamente asfaltato e utilizzato dagli appassionati di montagna (in alcuni fine settimana estivi con punte di 200-300 persone), quindi, per la maggior parte non residenti. Ma anche una strada che si deteriora facilmente, causa ghiaccio e . Tanto che, da alcuni giorni è stata chiusa al traffico proprio per il pericolo.


«Perché, allora, non far pagare un ticket per raccogliere i fondi necessari alla sua manutenzione?», si sono chiesti gli amministratori di Roncobello. Visto, appunto, che è utilizzata soprattutto da non residenti. E poi, nella delibera del Consiglio comunale di giugno che approva il pedaggio, si spiega anche che il provvedimento servirà per ridurre «inquinamento ambientale, acustico e dell’aria in un ambito particolarmente significativo e meritevole dal punto di vista paesaggistico». Quindi una sorta di ecopass a difesa dell’ambiente: due euro per il ticket giornaliero da ritirare al parcometro a inizio strada, 5 euro per il settimanale, 15 per il mensile e 30 per lo «stagionale».

Il pass da pagare, probabilmente, non ha fatto diminuire il traffico. Certo, però, è che i fondi raccolti, soprattutto ora in tempi di «vacche magre», rappresenteranno manna per il piccolo Comune di Roncobello. Proprio per tenere in buono stato e garantire a quella strada. Da metà giugno, quando l’ecopass è entrato in vigore, a fine settembre, quando è stato tolto (sarà reintrodotto la prossima estate, da giugno a settembre), sono stati staccati 6.000 ticket, per la maggior parte giornalieri. «Per le casse del nostro Comune i 13 mila euro di introiti sono veramente importanti – dice il sindaco Andrea Milesi –. Li utilizzeremo per la manutenzione della strada (proprio l’estate scorsa è stato asfaltato l’ultimo tratto per una spesa di 85 mila euro, ndr)». A quanto pare, peraltro, le proteste per il pagamento non sono state poi tante. «Sinceramente ci attendevamo più lamentele – continua il sindaco – invece la maggior parte degli escursionisti ha accettato il ticket, con l’auspicio che appunto la strada sia sempre in buone condizioni».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/strada-capovalle-baite-mezzeno-roncobello-con-ecopass-t6452.html

Alberghi, Ristoranti e Appartamenti RoncobelloFotografie Roncobello
EscursioniManifestazioniCartoline antiche – Scialpinismo Roncobello