La nuova strada che salirà da modificherà la viabilità davanti alla scuola. La cosa importante è che venga garantita la sicurezza degli studenti». A chiederlo è Gualtiero Beolchi, dirigente scolastico dell’ di , la scuola direttamente interessata al nuovo tracciato realizzato dalla Provincia. «I bus ora usano il piazzale davanti alla scuola per girare e tornare indietro – continua –. Con la nuova strada non sarà più possibile. Bisognerà trovare una soluzione». E la soluzione forse più logica è che i pullman proseguano lunga la strada senza fare dietrofront, ovvero verso Ambria o verso . «Ma saranno la Provincia e la Sab a decidere», conclude il preside.

L’Eco di Bergamo