Valle – Operazione «strade sicure» ieri per eliminare i pericolosi candelotti di ghiaccio, lunghi anche qualche metro, incombenti negli orridi delle Valli Serina e . Si tratta di stalattiti, autentiche lame pronte, al primo innalzamento della temperatura, a precipitare sulla con le prevedibili conseguenze nel caso andassero a centrare qualche auto. Come avviene da qualche anno le stalattiti di ghiaccio vengono abbattute a fucilate, un metodo sicuramente molto efficace e affatto pericoloso per gli uomini che sono chiamati ad effettuarle.

Di particolare imponenza le cortine ghiacciate che si sono formate nei due canyon degli orridi di , poco a monte dell’abitato di e in località Rosolo, lungo la strada provinciale della , quindi sulla strada provinciale che sale da a Taleggio. Le stalattiti poste a pochi metri sopra la carreggiata stradale sono state rimosse come un tempo, facendo uso di robuste pertiche, mentre per abbattere quelle irraggiungibili dal basso si è fatto ricorso a colpi di fucile, con cartucce a pallettoni di grossa pezzatura. È una tecnica che dà garanzia di successo consentendo di operare in . Pochi colpi ben assestati e il pericolo ghiaccio è eliminato. L’operazione era quantomai opportuna per la messa in delle strade e del traffico che nel corso delle festività sarà intenso. L’operazione è stata condotta dagli uomini del servizio Viabilità della Provincia che hanno provveduto a bloccare il traffico.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo