San Pellegrino Terme – Lo stadio comunale di San , intitolato al medico dell’Inter Angiolino , è stato promosso. Promosso in Eccellenza. Grazie a nuove tribune coperte e spogliatoi che saranno inaugurati domani, alle 16. Con questo intervento, infatti, l’impianto sportivo della cittadina termale è stato omologato per ospitare incontri di calcio nella categoria superiore, mentre finora la struttura poteva ospitare solo partite al massimo di . «Con l’inaugurazione delle tribune coperte – spiega il consigliere delegato allo Sport Stefano Tassis – concludiamo la riqualificazione dello stadio, iniziata nel 2008 con la posa del manto in erba sintetica. Le tribune coperte e gli spogliatoi erano ormai necessari. Ora l’impianto dispone di 310 posti a sedere coperti che, aggiunti ai 600 della tribuna opposta, portano a circa 900 la capienza della struttura».

«Ma soprattutto abbiamo a disposizione quattro spogliatoi, più due per gli arbitri (più una sala medica e un magazzino, ndr) – continua Tassis – ricavati proprio sotto le tribune. Con 260 ragazzi suddivisi nelle 11 squadre di calcio e tutte le altre sezioni sportive, dal volley al karate, dal calcetto alla ginnastica, gli spogliatoi della palestra erano ormai insufficienti. Questo impianto ci risolve tanti problemi di tipo logistico». E con un impianto rinnovato San Pellegrino – in attesa di strutture alberghiere adeguate – può sperare anche di tornare a ospitare ritiri di squadre di calcio importanti. «Grazie a questi interventi – prosegue il consigliere comunale Tassis – lo stadio ha fatto un salto di qualità: è stato omologato per la categoria Eccellenza e, nei prossimi anni, si può sperare di ospitare anche i ritiri precampionato di qualche importante. Negli anni scorsi le richieste c’erano state, ma purtroppo non avevamo le strutture adeguate». L’inaugurazione di domani, prevede alle 16 il taglio del nastro e, a seguire, l’incontro di calcio tra Atalanta e San Pellegrino, per la categoria Giovanissimi. Il primo grande appuntamento con l’impianto rinnovato sarà il torneo internazionale di calcio giovanile intitolato proprio ad Angiolino Quarenghi che, quest’anno, vedrà per la prima volta la partecipazione di una brasiliana, il .

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo