Zogno – Sarà il vescovo Francesco Beschi a inaugurare oggi alle 18, il nuovo oratorio di . Frutto del lavoro di tanti volontari e residenti della frazione , l’opera, conclusa in circa due anni e mezzo di lavori, ha avuto un costo complessivo di circa 500 mila euro. I primi colpi di ruspa a fine 2009 con la conclusione nei giorni scorsi. L’oratorio è stato ricavato dalla vecchia casa parrocchiale, distribuita su tre piani. Dice il parroco don Luciano Locatelli: « non ha mai avuto un vero centro di aggregazione per i giovani ma solamente un e una semplice sala giochi. Ora avremo sale per la catechesi, spazi per i giovani e le associazioni».

E i lavori hanno consentito anche di mettere a nuovo il sagrato e l’ingresso in marmo della chiesa. Sono stati poi ricavati otto box per i residenti, un nono posteggio per la parrocchia mentre i parcheggi pubblici sulla piazza sono stati ridistribuiti in modo più funzionale.

«La scelta di realizzare dei box auto accanto all’oratorio – prosegue don Locatelli – è scaturita dalla scarsissima disponibilità di parcheggio per residenti. A opera conclusa possiamo dire che si tratta di una scommessa vinta. Lo si capisce dall’entusiasmo dei giovani e dei residenti nel vedere a nuovo l’edificio. Un grazie va rivolto ai tanti pensionati e volontari che hanno speso il proprio tempo libero nei lavori. Un grazie anche ai giovani che si sono resi disponibili fin dall’inizio». Oggi l’inaugurazione: alle 18 la Messa presieduta dal vescovo Beschi, poi il taglio del nastro alla presenza delle autorità.

L’Eco di

Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni