Zogno nella frazione di per circa 80 alunni delle scuole primarie e dell’infanzia di Stabello e . Una mattinata dedicata all’educazione ecologica e al rispetto dell’ambiente, come ha sottolineato l’assessore all’Ecologia Massimo Pesenti: «È ormai un appuntamento tradizionale nel panorama delle iniziative volte alla sensibilizzazione verso tematiche ecologiche e di rispetto dell’ambiente – spiega l’assessore –. I bambini, coordinati dalle loro insegnanti, hanno preparato numerosi disegni e cartelloni, ma anche canti e poesie. I disegni verranno poi plastificati e appesi all’interno del parco giochi della frazione dove abbiamo piantumato 16 alberelli».

All’appuntamento erano presenti, oltre ad alcuni volontari di Protezione civile, anche gli di Zogno, il capogruppo delle penne nere di Stabello Giancarlo Vitali, gli agenti del Corpo forestale dello Stato e della polizia locale, il luogotenente della stazione dei di Zogno Mario Musarra e il dirigente scolastico dell’ Claudio Gotti. Al termine della manifestazione, che ha incuriosito pure un buon numero di residenti, c’è stata una maximerenda per tutti. Ma l’appuntamento 2010 della «Festa degli alberi» ha coinvolto in modo indiretto anche altri plessi scolastici.

Nella scuola dell’infanzia di via Locatelli, sempre a Zogno, dalle 9 alle 10.30, s’è tenuta un’attività interna di educazione ambientale; stesso lavoro pure nella scuola dell’infanzia Cavagnis dalle 10,45 alle 12. Nel plesso di , invece, durante la mattinata s’è tenuta la piantumazione degli alberi con la presenza delle guardie forestali e degli alpini. Piantumazione di alberelli anche nella scuola primaria «Pietro Ruggeri da Stabello» di via Roma a Zogno: in particolare le classi seconde e terze hanno svolto attività in classe di educazione ambientale, mentre le classi prime, quarte e quinte hanno piantato gli alberi. Anche ad Ambria durante la mattinata s’è tenuta la piantumazione di alberelli con le spiegazioni degli alpini e delle guardie forestali.

L’Eco di