Tagli dopo tagli, le cifre di bilancio da destinare ai servizi ai cittadini diventano sempre più piccole e i Comuni si ritrovano a fare i conti con il divario fra bisogni e disponibilità finanziarie. Il problema si manifesta un po’ per tutti e c’è chi rinuncia alla battaglia e deve, a malincuore, sottostare alla riduzione dei servizi e chi invece cerca soluzioni alternative che soddisfino i bisogni senza andare a pesare troppo sui bilanci.

Questo per introdurre la proposta, indubbiamente ardita, del Comune di che, preso atto della necessità di avere una corsa supplementare di pullman al mattino del venerdì, verificato che la cifra richiesta dall’azienda di trasporti è insostenibile, decide di istituire il servizio di trasporto con gestione in economia, offrendolo gratuitamente ai cittadini. «C’era l’esigenza di avere un servizio di trasporto da a Piazza Brembana nella mattina del venerdì – spiega il sindaco Andrea –. È un giorno in cui sono aperti gli ambulatori, in cui si effettuano i prelievi del sangue, senza dover scendere a San Giovanni Bianco, e inoltre è giorno di mercato».

Incontro agli anziani
Al mattino era attiva un’unica corsa verso Piazza Brembana, alle 7. «Serviva un orario più adeguato – continua il sindaco – che non costringesse, soprattutto le persone più anziane, a dover partire dal paese con il buio invernale, con inutili tempi d’attesa a Piazza Brembana». A Roncobello il mercato c’è solo nei mesi estivi e quello di Piazza è da sempre il più frequentato dell’alta valle per la varietà e l’alto numero dei banchi di vendita. La richiesta all’azienda di trasporto per l’istituzione di una corsa ad hoc aveva presentato un costo esorbitante al piccolo Comune che, per un certo periodo, ha messo da parte l’idea. Con l’arrivo dei mesi autunnali, il discorso si è riaperto e l’Amministrazione ha deciso di gestire direttamente la questione.

Da circa un mese, dalla piazza del paese, alle 8,30 del mattino del venerdì parte un pulmino, 8 posti e tre fermate: Roncobello centro, e , con destinazione Piazza Brembana. Per usufruire del servizio basta una telefonata agli uffici comunali il giovedì pomeriggio per prenotarsi. Costo del servizio al cittadino: zero. La gestione è in economia, con un pulmino di proprietà comunale, condotto da un dipendente comunale. «Il costo aggiuntivo per il Comune – spiega Milesi – è di fatto quello del gasolio e della manutenzione dell’automezzo. Il dipendente non effettua un lavoro straordinario, ma inserisce il servizio all’interno del suo normale orario di lavoro». Inutile dire che la sperimentazione delle prime settimane ha avuto un’accoglienza positiva, con i cittadini che utilizzano il servizio.

Monica Gherardi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti e Appartamenti RoncobelloFotografie Roncobello
EscursioniManifestazioniCartoline anticheScialpinismo Roncobello