valetudoContinua inarrestabile la striscia positiva della Valetudo skyrunning Italia: a mantenere il club orobico sulle vette delle classifiche internazionali ci pensa Emanuela Brizio, ormai di adozione, che ha vinto tutte le gare del calendario mondiale fin qui disputate. L’ultima in ordine di tempo domenica scorsa nella de Nuria, in Spagna, con una mezza maratona (21 km) con 3.880 metri di dislivello complessivo. La Brizio non ha avuto sostanzialmente rivali, ha preso immediatamente la testa del gruppo e poi se ne è andata via in solitudine tagliando il traguardo dopo 2h52’44”. Ha fatto un tentativo di rincorsa la campionessa spagnola Sster Gil Brontos, ma ha dovuto ben presto desistere e difendere il piazzamento d’onore (a oltre 5′ dalla vetta).

Altro scenario di gara, sempre domenica scorsa, in Alta Formazza dove si è gareggiato nella Bettelmatt skyrace, quinta prova del Campionato italiano. Anche qui in bella evidenza con Paolo Rinaldi del Gav Vertova ottimo secondo e Fabio Bonfanti del Valetudo terzo. Ottimo il sesto posto assoluto e primo degli over 50 di Antonio Baroni (Valetudo), poi 12° Davide Scolari (Valetudo). Niente male anche le donne con il terzo posto di Carolina Tiraboschi ed il quarto di Ester Scotti (entrambe Valetudo).

L’Eco di Bergamo