Alla fine la stretta di mano. Due alberi di una decina di metri ai loro piedi e tutt’intorno centinaia di persone. Sandro Valcher, boscaiolo ventunenne di Santa Brigida, ha vinto la gara più avvincente della festa del boscaiolo, svoltasi a . Sul secondo gradino del podio Diego , muratore di 43 anni di Dossena. I due si sono contesi la vittoria nella finale della gara con la scure.

La manifestazione, alla terza edizione, e organizzata dal gruppo alpini diretto da Doriano Rovelli, prevedeva altre competizioni: oltre al taglio con la scure, le prove di velocità, precisione, la staffetta a squadre con la scure e due gare di abilità e calcolo (indovinare l’altezza di un tronco e il peso di una catasta di legna). La gara di velocità è stata vinta da Costante e Bortolo di Dossena, che con il segaccio hanno reciso un tronco in 20 secondi. Nella precisione, che consisteva nel tagliare un pezzo di legno di due chili, vittoria a Stefano Galizzi di San Giovanni Bianco. Nella staffetta oro a Dossena seguita da Brembilla e Ornica. Roberto Arizzi di Piazzolo è stato il migliore nel calcolo del peso della catasta di legna: per solo un chilo non ha azzeccato il valore corretto (816 chili). Infine, tre i vincitori nel calcolo dell’altezza del tronco, che hanno sbagliato di appena un centimetro: Angiolino Cittadini e Mirko Buzzoni di Santa Brigida e Paolo Regazzoni di Valtorta.

Alberto Marzocchi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a Santa Brigida
Fotografie immagini di Santa BrigidaEscursioni sui sentieri di Santa Brigida