San Giovanni Bianco – Secondo bando deserto. Il palasport di (palestra, bar, bocciodromo e altri spazi), resta ancora senza un gestore. Non è stato sufficiente, a quanto pare, il ribasso della base d’asta, dai 9.600 euro di canone annui del primo bando, ai 4.800 euro della seconda gara, scaduta alla fine di dicembre. Nessuna offerta e molto probabilmente non vi sarà più un’altra gara. «Difficilmente ci sarà un altro bando – dice il commissario prefettizio Adriano Coretti –. Le condizioni proposte erano già molto vantaggiose. Valuterò, comunque, con i tecnici, se ci sono ulteriori margini per abbassare il canone e rendere ancora più appetibile la gestione del . Oppure se presentare il bando con le stesse condizioni. In otto mesi, però, non siamo riusciti a trovare un gestore, quindi dubito che si riuscirà da qui alla scadenza del mio incarico».

«L’ipotesi più probabile, a questo punto – continua il commissario – è quella di attendere l’insediamento della nuova amministrazione comunale la prossima primavera. Nel frattempo il palasport continua a restare aperto: le scuole lo utilizzano e anche le associazioni gestiscono autonomamente gli spazi. Certo, una gestione diretta di questo tipo ha costi comunque importanti per il Comune. Le tariffe versate dalle associazioni riescono solo in parte a coprire spese di riscaldamento, elettricità e piccola manutenzione». Deserta ancora una volta anche la gara per la vendita dell’ex caserma dei di via (la base d’asta era stata abbassata a 340 mila euro). «A breve rivedremo tutto il piano delle alienazioni – conclude il commissario – per dare la possibilità alla nuova Giunta di presentare dei bandi di vendita più realistici».

L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti, Trattorie, Bed and Breakfast San Giovanni BiancoFotografie San Giovanni BiancoEscursioniManifestazioniCartoline antiche