Valle Serina – Non è ancora stata presa una decisione definitiva sul nuovo assetto di asili ed elementari nella bassa Serina. Anche se, nel sondaggio voluto dai Comuni, i genitori avrebbero espresso, a maggioranza, parere favorevole all’unificazione. Una trentina i cittadini presenti alla riunione pubblica che mensilmente sta facendo tappa nelle diverse frazioni del Comune. Dopo e l’incontro si è tenuto a e, inevitabilmente, buona parte dell’appuntamento è stato dedicato al tema della scuola e al dibattito in corso a e Costa Serina se unificare i due asili e le due elementari lasciando a solo la materna e a Costa Serina l’elementare. «Siamo nella fase di valutazione e la decisione sarà presa entro giugno – ha spiegato il vicesindaco Matteo Persico –.

Al momento tutte le ipotesi sono ancora aperte: si potrebbe fare quest’anno, l’anno prossimo o mai. Stiamo mettendo nero su bianco i diversi costi e uno degli argomenti che stiamo analizzando è il trasporto. A breve manderemo alle famiglie una comunicazione».

«La proposta – ha affermato il sindaco Paolo Cortinovis – va ad aumentare la qualità generale dell’offerta formativa e permetterebbe la creazione di due rami: quello dell’asilo a Bracca e quello delle elementari e medie a Costa Serina». «Prima che ci venga imposto – ha aggiunto il vicesindaco Persico – abbiamo deciso con Bracca di intraprendere questa iniziativa».

Nel corso della serata è stato annunciato cheprobabilmente a maggio sarà effettuata l’asta per la gestione del bar comunale in piazza Fra Cecilio a Costa Serina, così da poterlo aprire a giugno. È stato inoltre fatto il punto sulla nuova biblioteca: l’Amministrazione ha spiegato che si è formato un gruppo di che la gestirà, formato da giovani dai 15 ai 30 anni, e che prosegue la raccolta dei contributi per l’acquisto dei materiali. Infine è stato comunicato che a maggio si terrà la giornata del verde pulito al laghetto di coi Comuni di , Bracca e Costa Serina.

Davide Cortinovis – L’Eco di Bergamo