Domenica record a Foppolo, e Piazzatorre. A Carona inaugurato tapis roulant coperto di 250 metri. Solo nel comprensorio di Brembo 6.500 presenze. Brembana – Fino a Natale col freno poi una stagione coi fiocchi. Si può riassumere così l’andamento delle presenze nelle stazioni sciistiche della Val Brembana. Il maltempo d’inizio dicembre ha tenuto lontano gli ma dopo Natale l’afflusso è stato buono. Con un record toccato domenica scorsa: 7.500 ingressi a Valtorta- (considerando anche la salita dal Lecchese), 6.500 a Brembo Ski (, Carona e San Simone) e 2.500 a Torcole di Piazzatorre: complessivamente oltre 16 mila presenze sulle piste (con le code in auto, purtroppo, del rientro serale).

Da Valtorta a Bobbio in 1.300
«La stagione sta andando molto bene – dice Massimo Fossati, amministratore degli ai Piani di Bobbio –. Domenica da Valtorta sono salite 1.300 persone e dopo Natale, nel comprensorio non siamo mai scesi sotto le 4.500 presenze giornaliere». «Rispetto alla scorsa stagione – dice Beppe Berera, presidente della Brembosuperski di Foppolo, Carona e San Simone – non abbiamo avuto picchi altissimi ma una presenza più costante. Anche seconde case e sono pieni». E proprio nel comprensorio di Brembo Ski domenica è stato inaugurato il nuovo tapis roulant coperto della Val Carisole, in sostituzione del vecchio skilift Bimbi. Il tappeto, lungo 250 metri, coperto in legno e policarbonato, consente di accedere al campo scuola e di riportare gli sciatori dalla partenza dello skilift Terre Rosse alla seggiovia Alpe Soliva.

Una pista per slitte e bob
In più è stata realizzata, parallela al tappeto, una pista per slitte e bob. L’intervento è costato complessivamente 800 mila euro, comprensivo di sistemazione del campo scuola e dell’innevamento artificiale. «Quest’anno abbiamo investito su San Simone e Carona – continua Berera –. E il tapis roulant potenzia l’offerta in Val Carisole, soprattutto per le famiglie».

«Il tappetto – aggiunge il sindaco di Carona Gianalberto Bianchi – rappresenta un tassello importante nel progetto di rinnovamento e rilancio del comprensorio. In vista anche della nuova seggiovia che, in Val Carisole, dovrà sostituire i due skilift Terre Rosse e Conca Nevosa. Il tapis roulant, peraltro, rappresenta un vero fiore all’occhiello: per caratteristiche, bellezza e dimensioni (a lato del tappetto c’è anche un marciapiede per la risalita dei pedoni, ndr) è unico in Italia».

Aperti Avaro e
Inizio di stagione soddisfacente anche a Piazzatorre, nell’unificato comprensorio delle Torcole. «Le 2.500 presenze di domenica – dice Marco Vigani della società di gestione Alta Quota – non sono minimamente paragonabili agli anni scorsi, visto che le piste sono in pratica triplicate. Stiamo andando oltre le più rosee aspettative e questo ci dimostra che la intrapresa è quella giusta». Fino al 9 gennaio, a Piazzatorre, funzionerà il bus navetta dalle Piazzole fino alla partenza delle (costo della corsa 50 centesimi). In funzione, tutti i giorni, anche i piccoli impianti di risalita ai Piani dell’Avaro di Cusio, al Colle di Zambla Alta e nella Conca dell’Alben a Oltre il Colle.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Stazioni sciistiche della Valle Brembana in provincia di Bergamo