Domenica record a Foppolo, Valtorta e Piazzatorre. A Carona inaugurato tapis roulant coperto di 250 metri. Solo nel comprensorio di Brembo Ski 6.500 presenze. Brembana – Fino a Natale col freno poi una stagione coi fiocchi. Si può riassumere così l’andamento delle presenze nelle stazioni sciistiche della . Il maltempo d’inizio dicembre ha tenuto lontano gli ma dopo Natale l’afflusso è stato buono. Con un record toccato domenica scorsa: 7.500 ingressi a Valtorta-Piani di Bobbio (considerando anche la salita dal Lecchese), 6.500 a Brembo Ski (, Carona e ) e 2.500 a Torcole di : complessivamente oltre 16 mila presenze sulle piste (con le code in auto, purtroppo, del rientro serale).

Da Valtorta a Bobbio in 1.300
«La stagione sta andando molto bene – dice Massimo Fossati, amministratore degli ai Piani di Bobbio –. Domenica da Valtorta sono salite 1.300 persone e dopo Natale, nel comprensorio non siamo mai scesi sotto le 4.500 presenze giornaliere». «Rispetto alla scorsa stagione – dice Beppe Berera, presidente della Brembosuperski di Foppolo, Carona e San Simone – non abbiamo avuto picchi altissimi ma una presenza più costante. Anche seconde case e alberghi sono pieni». E proprio nel comprensorio di Brembo Ski domenica è stato inaugurato il nuovo tapis roulant coperto della Val Carisole, in sostituzione del vecchio skilift Bimbi. Il tappeto, lungo 250 metri, coperto in legno e policarbonato, consente di accedere al campo scuola e di riportare gli sciatori dalla partenza dello skilift Terre Rosse alla seggiovia Alpe Soliva.

Una pista per slitte e bob
In più è stata realizzata, parallela al tappeto, una pista per slitte e bob. L’intervento è costato complessivamente 800 mila euro, comprensivo di sistemazione del campo scuola e dell’innevamento artificiale. «Quest’anno abbiamo investito su San Simone e Carona – continua Berera –. E il tapis roulant potenzia l’offerta in Val Carisole, soprattutto per le famiglie».

«Il tappetto – aggiunge il sindaco di Carona Gianalberto Bianchi – rappresenta un tassello importante nel progetto di rinnovamento e rilancio del comprensorio. In vista anche della nuova seggiovia che, in Val Carisole, dovrà sostituire i due skilift Terre Rosse e Conca Nevosa. Il tapis roulant, peraltro, rappresenta un vero fiore all’occhiello: per caratteristiche, bellezza e dimensioni (a lato del tappetto c’è anche un marciapiede per la risalita dei pedoni, ndr) è unico in Italia».

Aperti Avaro e
Inizio di stagione soddisfacente anche a Piazzatorre, nell’unificato comprensorio delle Torcole. «Le 2.500 presenze di domenica – dice Marco Vigani della società di gestione Alta Quota – non sono minimamente paragonabili agli anni scorsi, visto che le piste sono in pratica triplicate. Stiamo andando oltre le più rosee aspettative e questo ci dimostra che la intrapresa è quella giusta». Fino al 9 gennaio, a Piazzatorre, funzionerà il bus navetta dalle Piazzole fino alla partenza delle (costo della corsa 50 centesimi). In funzione, tutti i giorni, anche i piccoli impianti di risalita ai Piani dell’Avaro di Cusio, al Colle di Zambla Alta e nella Conca dell’Alben a Oltre il Colle.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Stazioni sciistiche della Valle Brembana in provincia di Bergamo