San Pellegrino Terme – Non è Sesto San Giovanni, almeno non il nuovo polo tecnologico che la Alstom ha deciso di realizzare nel comune milanese, il luogo dove traslocherà la ex Fir di San . Lo stabilimento , dove sono occupati circa 45 dipendenti e che fa capo alla multinazionale francese, da tempo è in cerca di una «casa». Fino a pochi mesi fa sembrava averla trovata a Roncello, in provincia di Monza e Brianza, ma poi l’ipotesi è sfumata e di recente Alstom ha annunciato la realizzazione di una sede a Sesto, dove confluiranno le attività e i dipendenti dello stabilimento ex Passoni & Villa di , a cui però non dovrebbero essere accorpati quelli di San Pellegrino.

Resta quindi l’interrogativo sul destino dei lavoratori bergamaschi, considerando che comunque a Sesto è presente anche l’insediamento storico della Alstom, con le divisioni Alstom Transport e Alstom Power. «Siamo in attesa di un incontro con i vertici Alstom proprio per chiarire la situazione», spiega Luigi Dedei, coordinatore nazionale Fim del gruppo Alstom.

L’Eco di