FestadellEuropaMusicaSan Pellegrino Terme – Da oggi pomeriggio alle 17 San ospita la seconda edizione della Festa della musica, evento organizzato da Fai e Filca Cisl, in concomitanza con centinaia di città italiane e europee. Gabriele Mazzoleni e Mazzola, segretari generali rispettivamente di Filca e Fai provinciali, hanno sottolineato come sia stato «inaspettato il successo ’iniziativa dello scorso anno. L’edizione del 2013 della Festa della musica ci vedrà di nuovo protagonisti, perché riteniamo che questa manifestazione costituisca un momento prezioso e irrinunciabile per un sindacato che vuole incontrare le giovani generazioni».

Il progetto nato nel 1982 Il progetto «Festa della musica» nasce in Francia il 21 giugno 1982, giorno del solstizio d’estate, in una notte pagana che richiama l’ delle feste di San Giovanni. È prima di tutto una festa popolare gratuita, aperta a tutti coloro che desiderano esibirsi, e a tutti i generi musicali. Il successo dell’evento è immediato e spontaneo. Dalla sua nascita, trent’anni fa, la «Festa della musica» si propone di offrire un palcoscenico ai giovani musicisti, di stimolare l’ascolto, la pratica e lo studio della musica, di favorire l’incontro tra culture e generi. Partendo dal principio ispiratore «fate la musica», la festa intende promuovere i patrimoni culturali europei, far conoscere, condividere e apprezzare la straordinaria vitalità e la diversità del mondo musicale in Europa e allo stesso tempo promuovere la pratica musicale e la musica viva. Il programma La tappa vedrà alternarsi sul palco, a partire dalle 17 di oggi, nove eventi, tra gruppi e artisti singoli, in rappresentanza di stili e tipologie musicali tra le più varie. Quest’anno, tra gli emergenti ci saranno Bed Bunnies & Uncle Scotch, alfieri del genere punk rock, «Sugar Candy Mountain», che proporranno brani di ska rock sperimentale; gli Aqbe, con il loro folk rock progressivo con influenze barocche e medievali.

Presentati da Gianni Molica, coadiuvato dal «disturbatore» Ragionier Lodetti, si presenteranno anche giovanissimi artisti, che hanno partecipato alle selezioni di «Io canto», fortunata trasmissione televisiva. Andrea Bertè, Alessia Gerardi e Marta Tiraboschi proporranno personali interpretazioni di famosi brani del panorama internazionale. A completare il tabellone alcuni nomi già famosi nei circuiti musicali provinciali e regionali: Mismountainboys, ovvero i ragazzi del monte Misma, presenteranno i loro pezzi country & bluegrass; Giorgio Khawham Trio, scalderà la serata con musiche blues e funk, mentre i Bosco Stompers concluderanno la serata in puro stile cajun, la musica
tipica del delta del Mississippi. La chiusura a mezzanotte.

L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche