San Pellegrino Terme – È Fabio Tassetti, 16 anni, di Sorisole, il vincitore della quarta edizione del concorso «Il camoscio nella cucina tradizionale bergamasca», promosso dal Comprensorio venatorio alpino della : l’alloro è andato al piatto «Lombata di camoscio al cognac con salsa al profumo di bosco». Secondo piazzamento per Thomas Carissimi, 17 anni, di Sotto il Monte, con «Lombatina affumicata di camoscio con insalatina primaverile» e terzo posto per Carlotta Rossi, 18 anni di Mozzo, e Andrea Benzi di Cernusco sul Naviglio con Artion Shuban di San . La proclamazione si è tenuta nella sala ristorante dell’istituto di San , dove per tutto il pomeriggio si sono prodigati ai fornelli i 14 iscritti alla sfida culinaria.

Al termine della preparazione, della presentazione e della degustazione si è espressa la giuria, composta dal presidente maitre Antonio Magni, dallo chef Gaetano Bonetti, da Tina Arrigoni della «Arrigoni », da Flavio Galizzi, responsabile del giornalino del Comprensorio venatorio e dal docente di lettere dell’alberghiero Lorenzo Tassi. «Il tema era difficile – ha spiegato il maitre per introdurre la cerimonia di premiazione – anche gli accostamenti erano difficili. È stato difficile individuare i tre migliori.

Al primo classificato comunque vanno la nostra ammirazione e i nostri complimenti perché ha preparato un piatto speciale». Silvana Nespoli, preside dell’istituto, ha presentato e ringraziato gli studenti, quindi lo chef e i docenti impegnati per la serata. Sono poi intervenuti per i ringraziamenti anche il presidente del comprensorio Enrico , ideatore dell’iniziativa, il sindaco di San Pellegrino Gigi Scanzi e l’assessore provinciale alla Cultura Giovanni .

L’Eco di Bergamo