San Giovanni Bianco – Ultimi giorni alla guida di per il commissario prefettizio Adriano Coretti (viceprefetto aggiunto), chiamato il 29 aprile dello scorso anno a gestire l’attività amministrativa dopo lo scioglimento del Consiglio comunale. «Un ringraziamento particolare va al segretario comunale, ai funzionari e al personale del Comune – dice Coretti – che mi hanno coadiuvato e assistito al mostrando grande professionalità e responsabilità. Uno speciale pensiero di gratitudine rivolgo al parroco, don Luigi Manenti, per la cordialità, la gentilezza e la vicinanza. Un grazie di cuore anche ai e al suo comandante, per la leale e sicura collaborazione.

Non posso dimenticare le associazioni combattentistiche e d’arma, gli e quanti hanno contributo alle manifestazioni per il IV Novembre e il 150° dell’Unità d’Italia». Un elogio speciale va ai componenti del Gruppo – continua Coretti –. Mi hanno assai colpito l’impegno, la dedizione e il contagioso, devoto entusiasmo nel faticoso lavoro di organizzazione prima, e di gestione poi, dei festeggiamenti in onore della reliquia, che ho avuto l’onore e il privilegio di vivere in prima persona e il cui emozionante ricordo serberò sempre nel cuore». «Un grazie – conclude Coretti – a tutti i cittadini: è stato un anno non facile, nel quale il Comune ha dovuto far affidamento anche sulla vostra comprensione e spirito di sacrificio. Esprimo infine l’auspicio, che è poi una convinzione, che il Comune possa trovare la via per uscire dalla difficile situazione contabile. Sono certo che i nuovi amministratori avranno il rigore, la serietà e la tenacia che tale arduo impegno, necessariamente, richiede».

L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti, trattorie San Giovanni BiancoFotografie San Giovanni Bianco
EscursioniManifestazioniCartoline antiche