s_giovanni-biancoSan Giovanni Bianco in fondo alla classifica dei Comuni virtuosi? I dati dell’Anci sui bilanci si riferiscono però al triennio 2009-2011 e «da allora la situazione economica del nostro Comune è decisamente migliorata – tiene a precisare il sindaco Marco , eletto nella primavera del 2011 dopo le dimissioni della Giunta leghista –. In tre anni il nostro debito è stato quasi dimezzato». E snocciola, come fatto nei mesi scorsi in una lettera inviata ai cittadini, le cifre: nel 2010 il debito del Comune era di due milioni e 329 mila euro, sceso a un milione e 886 mila euro nel 2011 e a un milione e 291 mila euro lo scorso anno. «Il risultato – prosegue il sindaco – conferma l’inversione di tendenza già emersa con il consuntivo 2011 e quindi la ferma intenzione di raggiungere il prima possibile l’azzeramento del debito accumulato nelle gestioni passate».

Riduzione che è stata possibile anche grazie ai maggiori incassi Ici delle per 99 mila euro, alla trasformazione dei diritti di superficie in diritti di proprietà (ovvero aree che il Comune aveva dato in affitto per la costruzione di popolari ora sono state vendute), che hanno portato nelle casse 156 mila euro, all’ottimizzazione delle spese, a una gestione più oculata delle risorse.

L’Eco di