San Giovanni Bianco – È tempo di bilanci anche per l’Avis di . La scorsa settimana si è tenuta infatti l’assemblea annuale dell’associazione alla quale erano presenti circa una cinquantina di iscritti. Il presidente del sodalizio, Riccardo Salvetti, ha esordito ringraziando tutti gli avisini per la loro disponibilità e per il loro impegno, per poi tracciare il bilancio delle attività e delle donazioni effettuate lo scorso anno, snocciolando una serie di numeri che danno la dell’associazione di volontariato: i donatori effettivi al 31 dicembre 2009 erano 318 (di cui 252 maschi e 66 femmine).

Donatori, quindi, in aumento perché, rispetto alla fine del 2008, si sono registrati 25 donatori in più. Le donazioni effettuate nel 2009 sono state 646 (28 in più rispetto al 2008) e di queste 287 sono state effettuate nell’unità di raccolta all’Ospedale di San Giovanni Bianco mentre 359 al Centro di Monterosso a . «Con questo alto numero di donazioni – ha detto il presidente Salvetti – la nostra sezione è tra le prime in provincia di ».

Al termine della lettura della relazione finanziaria e del bilancio di previsione, si sono tenute le premiazioni dei soci. Sono stati distribuiti 28 distintivi in rame, 17 in argento, sei in argento dorato e infine, per i volontari con oltre 50 donazioni, sette distintivi in oro, che sono andati a Battista , Fiorella Galizzi, Marco Gervasoni, Giampiera Grataroli, Ornella , Pierbattista Redondi e Leonardo Vergani. Infine Roberto Angeloni, Agostino Gervasoni e Giuseppe Vergani hanno ricevuto un distintivo in oro e rubino per aver effettuato oltre 75 donazioni, mentre a Flavio (già presidente del sodalizio) è andato un distintivo in oro e smeraldo per aver superato quota cento donazioni.

Silvia Salvi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti, trattorie San Giovanni BiancoFotografie San Giovanni Bianco
EscursioniManifestazioniCartoline antiche