San Giovanni Bianco – Si prospetta una sfida a tre alle elezioni amministrative del 15-16 maggio a : in campo il capogruppo degli Marco , quindi l’ex consigliere regionale Luciano Valaguzza e una terza lista facente capo all’ex gruppo di minoranza di Sergio Sonzogni. A ieri l’unica lista ufficialmente pronta era quella del candidato sindaco , 32 anni, impiegato di banca. Guiderà una civica con i candidati consiglieri Paolo Belotti, Michele Bonaiti, Patrizio Daina, Bernardo Galizzi, Simone Graziosi, Mauro Pesenti, Eva Rondi, Grazia Rubis, Pietro Salvetti, Amelio Sonzogni, Nicola Stocco e Remo Veronese. Gruppo che ha l’appoggio dell’ex gruppo di minoranza guidato da Tiziana Bonaiti. «Il gruppo – dice , alla prima esperienza amministrativa – è nato dalle assemblee promosse dagli ex consiglieri di minoranza.

L’obiettivo era stimolare un confronto con tutti per risolvere i problemi del paese: non solo il bilancio in rosso ma anche ricostruire un senso di appartenenza che negli anni scorsi è stato gravemente mortificato. La squadra, con giovani ma anche con candidati che hanno alle spalle esperienza, ha i requisiti per governare. Ci metteremo cuore, passione, idee e competenza».

Valaguzza abita a Cinisello
Se Milesi, da un punto di vista amministrativo, è alle prime armi, è invece lungo il curriculum di Luciano Valaguzza, 68 anni, originario di San Giovanni Bianco e residente a Cinisello Balsamo (Milano). Sarà il candidato sindaco di una lista civica, appoggiata dalla Lega Nord. È stato amministratore a Cinisello e consigliere regionale di centrodestra ed è attualmente presidente lombardo dell’Aiccre (Associazione dei comuni e delle regioni d’Europa).

«Al cuor non si comanda – esordisce Valaguzza che tiene a sottolineare come torni costantemente in valle –. Sono stato contattato da alcuni amici e, di fronte al mio paese d’origine, non ho saputo dire di no. Metterò a disposizione la mia esperienza per togliere San Giovanni Bianco dai guai, per formare alcuni giovani e creare una valida squadra di amministratori. È evidente che il paese, in questi anni, è rimasto fermo: occorre fargli recuperare quell’importanza che aveva una volta». «Chi entrerà in lista – prosegue Valaguzza, che è stato anche consigliere provinciale a Milano – dovrà evitare di guardare al proprio orticello e avere prospettive ampie».

Terza lista cerca il candidato
Una terza squadra dovrebbe nascere dall’ex gruppo di minoranza di Sergio Sonzogni. Non ancora ufficializzato, però, il nome del capolista. «La lista ci sarà sicuramente ma il candidato sindaco non sarò io», dice Sonzogni.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo