roncobelloConcerto e danze tradizionali con gli amici sardi di Curcuris. Campanari bergamaschi e sardi si raduneranno domani in concerto a Roncobello. Si tratta del secondo atto del gemellaggio svoltosi in Sardegna lo scorso luglio e che vede il concretizzarsi degli scambi culturali tra diverse scuole campanarie e diversi aspetti della tradizione.

I campanari di Curcuris, un piccolo centro in provincia di Oristano, e il Gruppo di ballo folk «San Sebastiano» saranno ospitati infatti dalla Scuola di Roncobello, da domani a domenica. Il concerto si terrà venerdì sera o, in caso di maltempo, sabato pomeriggio, sul sagrato della chiesa di Roncobello – spiega il coordinatore della scuola di Roncobello, Luca Fiocchi -.

Aprirà la serata, alle 20, il concerto di campane dall’alto della torre campanaria, con brani dei suonatori sardi e dei ragazzi della Scuola di Roncobello: si alterneranno, infatti, i “repiccu” sardi alle melodie “a tastiera” delle ».

Al concerto sul campanile seguirà, alle 21, quello con le campanine (antichi xilofoni popolari costruiti con listelli di vetro, ottone, ferro o alluminio, su cui vengono suonate le melodie tramandate oralmente da secoli, ndr) dei ragazzi di Roncobello e l’esibizione delle danze tradizionali sarde che coinvolgeranno anche il pubblico.

Durante la manifestazione, patrocinata dai Comuni di Roncobello, , , e San Pellegrino Terme, con la collaborazione dei fabbricieri del santuario della Coltura e della parrocchia di , interverranno anche le autorità della zona e di Curcuris, il paese in provincia di Oristano. In caso di maltempo, la manifestazione si svolgerà sabato pomeriggio. Dopo la partecipazione al festival musicale internazionale «Mito», svoltosi nei mesi scorsi a , per la scuola campanaria di Roncobello, quindi, un altro grande appuntamento, nel segno del recupero e della conservazione di una tradizione ancora diffusa nelle valli bergamasche.

Arizzi – L’eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti Roncobello
Fotografie immagini di Roncobello
Escursioni sentieri in Roncobello e dintorni