Algua – È stato approvato all’unanimità nell’ultimo Consiglio comunale il nuovo allegato energetico al regolamento edilizio comunale. «Servirà principalmente come strumento per attuare strategie di risparmio energetico nell’edilizia esistente e in quella di nuova costruzione, pubblica e privata», ha spiegato il sindaco Bruno Cimarra. L’adozione del piano energetico è una delle ultime tappe del percorso, iniziato nel 2009, con l’adesione del Comune di al patto dei sindaci che impegna i Comuni della a ridurre le emissioni di Co². Dalla Fondazione Cariplo è arrivato un contributo di 54.700 euro a fronte di un progetto di 78.482 euro.

Via libera, non senza polemiche, allo schema di convenzione unica per l’esercizio associato di alcune funzioni e servizi comunali. «L’approvazione si rende necessaria perché c’è stata la richiesta da parte del Comune di di aderire – ha spiegato Sonzogni – e vogliamo inoltre richiedere l’entrata dei Comuni mancanti di , e ». «Questa è solamente un’azione politica della che vuole appropriarsi della gestione di questi servizi – è stata la dura replica del capogruppo di minoranza Rosario Gusmini –. Gli stessi potrebbero associarsi tra di loro, facendo eseguire la gestione ad un paese capofila».

La risposta di Sonzogni non si è fatta attendere. «Sono anni che questi servizi associati vengono svolti dalla Comunità montana, per il semplice motivo che, grazie al suo intervento, i Comuni stanno risparmiando molto sulle prestazioni erogate».

Gloria Bertocchi – L’Eco di