Il rilancio di Foppolo va a rilento. Avviato nel 2010 è ancora in fase di progettazione esecutiva. Ma lo sviluppo del piazzale Alberghi (cuore dell’operazione), dove sono previsti appartamenti, negozi, parcheggi e nuovi , è nelle mani dei leader mondiali di resort montani, il team internazionale di «Ecosign mountain resort planner», fondato nel 1975 da Paul Mathews. Cosa, quindi, che dovrebbe essere garanzia del risultato finale. Un’operazione per un valore di oltre cento milioni di euro e che parte da lontano quella della trasformazione del piazzale alberghi: con l’acquisto, da parte del Comune, dei terreni della Regione nel 2001 e la demolizione del vecchio albergo Dalmine.

L’obiettivo è quello di creare un nuovo centro di , con alberghi e appartamenti che costituiranno una sorta di villaggio alpino, negozi, uffici e un parcheggio multipiano. Soprattutto di incrementare l’ospitalità alberghiera, oggi limitata a 250 posti letto. Sull’attuale piazzale saranno realizzati tre piani di parcheggi (1.200 posti, metà pubblici e metà a servizio del villaggio, più un centinaio per gli autobus). Sopra sono previsti mille posti alberghieri e 200 nuovi alloggi nella zona del vecchio albergo Dalmine, il cosiddetto villaggio alpino che riprenderà, per caratteristiche, la tipologia dei montani, con vicoli, in pietra e tetti in ardesia, alte non più di due piani, più chalet in pietra e legno.

Un terzo di residenziale
Ci saranno piazze e il villaggio sarà tutto pedonale, con negozi, uffici, bar, ristoranti e biglietterie. Complessivamente, da progetto originario, la volumetria sarà per un terzo residenziale e due terzi alberghiera e commerciale, su una superficie interessata di 60 mila metri quadrati. La nuova strada che sale dal paese sarà spostata verso destra e consentirà l’accesso diretto ai parcheggi. Il bando del 2010 (per l’acquisizione di «Foppolo risorse», la società del Comune che detiene terreni e progetto), a cui presero parte colossi nazionali del mondo immobiliare e delle costruzioni (tra cui i gruppi Percassi, Petrecca di Milano e De Eccher di Udine), venne vinto dal gruppo De Benedetti (tramite la finanziaria Jupiter, di Cir), che già aveva un piede a Foppolo, avendo acquistato le vecchie seggiovie.

La «Devil Peak»
Nel rush finale ebbe la su una cordata di imprenditori bergamaschi, costituita da Vistalli di Bergamo e Regazzoni di Olmo. Per l’operazione è stata quindi creata una società ad hoc, la «Devil Peak», oggi costituita al 38% da Cir, per il 38% dall’imprenditore-manager Giacomo Martignon e per il 24% da investitore bergamaschi. Devil Peak detiene l’80% di «Foppolo risorse», di cui è azionista anche il Comune di Foppolo: sono quindi i proprietari di terreni e immobili funzionali al progetto di rilancio della stazione turistica.

«Il progetto – spiegano da Devil Peak – è stato sviluppato dai migliori specialisti mondiali di resort di , la “Ecosign mountain planner”. Allo stato attuale è stato realizzato il progetto di massima (masterplan) e si stanno approfondendo importanti temi infrastrutturali e autorizzativi nonché l’interesse di operatori alberghieri e immobiliari. A breve verrà avviata la fase di progettazione esecutiva». Operazione a rilento quella di Foppolo, dovuta sostanzialmente alla crisi internazionale e in particolare a quella del settore immobiliare-, come, peraltro successo più a , con il rilancio di San targato Percassi. L’affidamento a Ecosign (denominazione che sta per «Ecologique design»), leader mondiali del settore, dovrebbe assicurare un progetto di altissimo livello, conciliando la volontà di sviluppo e l’ambiente. Il gruppo, operativo da oltre 35 anni in tutto il mondo mira a utilizzare tecnologie e design «per assicurare l’equilibrio tra attività umane e natura». Il team di Ecosign opera nel design dei demani sciabili, dei villaggi vacanza montani e nelle architetture paesaggistiche: ha finora realizzato 360 progetti in 33 Paesi nei sei continenti (in Italia, per esempio, Courmayeur e Livigno), comprese quattro edizioni dei Giochi olimpici invernali e svariati campionati del mondo di .

Giovanni Ghisalberti – l’Eco di Bergamo

se ne discute sul Forum della Valle Brembana

Alberghi, Hotel, Appartamenti, ResidenceManifestazioni ed eventi a Foppolo
Fotografie immagini di FoppoloScialpinismo
Alberghi sciare in Valle BrembanaEscursioni itinerari a Foppolo

www.foppolo.orgalberghi.foppolo.orgnews.foppolo.orgwebcam.foppolo.orgforum.foppolo.orgwww.foppolo.bizfotografie.foppolo.bizappartamenti.foppolo.bizimpianti.foppolo.biz