Grande festa per Genesis, l’associazione di San per il recupero dall’handicap da trauma cranico, guidata da Giampietro Salvi. Nel corso dell’incontro conviviale tenutosi per il secondo anno al ristorante Pianone, in Città Alta, si sono svolte le premiazioni di alcuni soci: Agnese Villa, 22 anni di Rovagnate (provincia di Lecco) ha ricevuto la borsa di studio per il premio alla memoria di Alessandra Rubini, ragazza di Piazza Brembana morta in un incidente stradale; le servirà per frequentare l’ultimo anno dell’Università statale di Milano. I pescatori della Brembana hanno consegnato il «Premio bontà» ad Emanuele Pesenti, ragazzo di San Pellegrino Terme.

Anche un «ultrà» dell’Atalanta ha partecipato all’evento ed è stato premiato dal dottor Salvi che gli ha regalato la maglietta originale e autografata del calciatore inglese Owen. Infine sono state omaggiate altre due donne: la prima è Tilde Midali, di Branzi, per il grande impegno nell’attenzione dei disabili nell’alta Valle Brembana, e , in ricordo dei genitori Orsola , scomparsa poche settimana fa, ed Egidio , il famoso «alpinista con le stampelle». Prima delle premiazioni, invece, sempre al ristorante Pianone, si era svolto un convegno con esperti del settore, sempre sul tema della riabilitazione e del recupero.

L’Eco di