Raffica di infortuni ieri sulle della nostra provincia. Nessuno, fortunatamente, si è rivelato di particolare gravità, ma superlavoro per le squadre di soccorso e il personale del 118 intervenuto anche con l’eliambulanza. Intorno a mezzogiorno, a Foppolo, un ragazzo milanese di 26 anni è caduto mentre stava sciando, fratturandosi un braccio e riportando un trauma alla schiena. In suo aiuto è stato fatto intervenire l’elicottero del 118, che ha provveduto a trasferire il giovane agli .

Incidente sulla anche a Carona: un bambino di sei anni è andato a sbattere contro il palo di uno skilift. Trasportato agli Ospedali Riuniti di Bergamo, i medici gli hanno riscontrato un trauma facciale e contusioni e, dopo gli accertamenti del caso, è stato dimesso. Al monte Pora, ben tre infortuni nell’arco di un’ora e mezza. Il primo intervento è stato compiuto dai pattugliatori del Corpo volontari Presolana attorno alle 13, per uno sciatore di 53 anni. L’uomo – pur non avendo riportato nulla di grave – ha dovuto ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale di Piario, dov’è arrivato a bordo di un’ambulanza dei volontari di Castione.

Che, poco dopo, sono dovuti intervenire per un altro infortunio. Una donna di 38 anni, sciando sulle stesse piste del Pora, si è provocata la sospetta frattura di una gamba e, per precauzione, è stata trasportata con il velivolo del 118 fino a Bergamo per essere quindi affidata, dopo il trasporto in ambulanza, all’équipe medica dell’ospedale Humanitas Gavazzeni. E all’ospedale di Piario, verso le 15, è giunto su un’ambulanza del Corpo volontari Presolana uno sciatore di 46 anni caduto anch’esso al Pora. E, due ore più tardi, un giovane e una giovane rispettivamente di 22 e 28 anni infortunatisi alla di Lizzola. Le loro condizioni non sono state giudicate preoccupanti.

Alessandro Invernici – L’Eco di Bergamo