San Pellegrino Terme – Dieci ore, oltre 700 iscritti, 50 volontari e 23 sport. Sono i numeri della 13ª edizione della «Dieci ore di sport e solidarietà», kermesse che si terrà a San Pellegrino domani e domenica e ogni anno diventa sempre più grande.

Stessa location, ancora più attività, nuova associazione da sostenere, ma sempre la stessa (vincente) formula: quella che unisce la voglia di trascorrere una giornata in allegria giocando all’aria aperta e come unico obiettivo di divertirsi, senza dimenticare che si sta sostenendo chi si impegna dove c’è bisogno di aiuto.

Aikido e baratto dei balocchi
La lista delle discipline sportive o delle attività in cui potersi cimentare si allunga e quest’anno raggiunge quota 23: in particolare i partecipanti potranno sperimentare l’aikido, prendere parte alla «Minipedalata» con , praticare lo Shiatsu e, ciliegina sulla torta, giocare a «paintball», sport nato negli Usa che sta diffondendosi sempre più e che prevede una sorta di «guerra» in un territorio boschivo ma le cui armi, anziché sparare proiettili, sparano palline di gelatina colorata che macchiano la divisa dell’avversario. Inoltre continuerà la collaborazione con il centro di Servizio formazione e autonomia (Sfa) che, grazie all’allestimento di un banchetto informativo e espositivo, proporrà ai piccoli il «Baratto dei balocchi»: portando un vecchio gioco e lasciando un’offerta libera, i bambini potranno prendere un altro balocco che troveranno esposto.

Il programma della manifestazione prevede la presentazione domani, al piazzale davanti allo stadio comunale : alle 15 ci sarà l’apertura della reception, del bar e dell’area per i giochi gonfiabili, quindi il ritiro del materiale. Alle 17 la pratica di ballo latino americano e incontri di calcetto a 5, pallacanestro e pallavolo. Alle 19 ci sarà la «Cena 10 ore» accompagnata dalla musica del gruppo Abusivi e, a seguire, alle 21 ecco la serata di apertura e la presentazione dell’associazione «Insieme per il Malawi» onlus, cui sarà devoluto il ricavato dell’evento (che servirà per la costruzione di un pozzo d’acqua). Seguirà anche una dimostrazione di minimoto.

Le attività (iscrizioni adulti 9 euro, ragazzi dal 1996 a 5 euro), però, prenderanno il via domani, alle 10: a partire dalla classica camminata, quest’anno dedicata alla memoria di Nadia Sonzogni (giovane scomparsa a febbraio) e Andrea Sonzogni (custode storico della palestra). Quindi, nell’arco della giornata, cominceranno tutte le altre discipline: acqua gym, aerobica, aikido, , canoa, latino-americano, minipedalata con Ivan Gotti (alle 15), , nuoto, rugby, scacchi, shiatsu, step, Tai chi chuan, tiro con l’arco, bocce, calcetto a 5, calcio tennis, paint ball, pallacanestro, pallavolo e tennis.

Dimostrazioni in carrozzella
Durante la giornata si terranno anche dimostrazioni sportive in carrozzella della « specialist sport», organizzate dalla «Genesis Sport». Per tutta la durata della manifestazione funzioneranno servizio informazioni, reception, bar e ristoro, gonfiabili e giochi per bambini, tavoli per ping pong, spogliatoi con docce e il pronto soccorso (con la di San Pellegrino). Domani, fino alle 15, saranno disponibili le corsie del minigolf per i soli iscritti alla «10 ore».

Sarà durante la serata di giovedì 5 agosto, nel corso della «Festa dello sport», infine, che si terrà l’incontro conclusivo con la consegna del ricavato all’associazione «Insieme per il Malawi»: ci sarà un collegamento in diretta col Paese africano sul luogo dove si dovrà costruire un pozzo per l’acqua. «Da qualche anno – spiega il presidente del comitato Valentino Conti – abbiamo oltre 700 iscritti e la manifestazione cresce sempre di più: coinvolgiamo sponsor e tutto il paese e cresciamo come donazioni. Un lavoro impegnativo e lungo, che inizia a novembre. Ma la fatica è ricambiata da tanta soddisfazione».

L’Eco di Bergamo

http://www.valbrembanaweb.com/valbrembanaweb/manifestazioni/maggio_2010/dieci-ore-sport/dieci-ore-sport.html