Se l’è cavata con un grande spavento, ma per sua fortuna è riuscitoa salvarsi senza neppure un graffio. La brutta sorpresa è arrivata quando già i soccorritori lo avevano portato lontano dalla valanga. Un operaio di Ponte San Pietro è stato denunciato a piede libero per aver provocato, ieri a Foppolo, la slavina che ha rischiato di ucciderlo.

L’uomo, 35 anni, è partito di prima mattina per un’escursione fuoripista, nonostante ci fosse il divieto di avventurarsi sulla fresca. Intorno alle 9, quando si trovava a circa 2.100metri di quota tra il rifugio Montebello e il lago Moro, dalla parete rocciosa è scesa una slavina che lo ha travolto e trascinato a per un centinaio di metri. È stato lui stesso, dopo essersi liberato, a chiamare i soccorsi con il suo cellulare. Sul posto sono intervenuti gli uomini del e l’elicottero del 118, che lo ha recuperato con il verricello. Lui è rimasto illeso, ma ora dovrà rispondere alla magistratura del reato di valanga colposa. E questo è solo l’ultimo episodio di un fine settimana davvero drammatico sulle del Nord Italia. Gli incidenti non hanno risparmiato neppure le , dove si conta purtroppo una vittima e altre tre salvate in extremis.

Sergio Cotti – DNEWS

ALBERGHI HOTEL APPARTAMENTI FOPPOLO
FOTOGRAFIE IMMAGINI DI FOPPOLO
ALBERGHI SCIARE IN VALLE BREMBANA BERGAMO

www.foppolo.orgalberghi.foppolo.orgnews.foppolo.orgwebcam.foppolo.orgforum.foppolo.orgwww.foppolo.bizfotografie.foppolo.bizappartamenti.foppolo.bizimpianti.foppolo.biz