A San Giovanni Bianco lunedì si torna a parlare della Pro loco. A ottobre i soci dell’associazione erano stati convocati a un incontro dal presidente Castigliano Licini; durante quell’incontro il Consiglio direttivo si era dimesso in blocco. Le dimissioni erano state accettate, ma nessuno dei soci aveva proposto la propria candidatura per ricostruire l’organico e Licini aveva assunto, come prevede lo statuto, la carica di amministratore per le attività ordinarie. «A oggi – spiega Licini – nessuno tra gli oltre 180 soci si è candidato, qualcuno ha chiesto informazioni, persone che invito all’assemblea pubblica per discutere con molta serenità sul futuro della Pro loco.

Sono un po’ preoccupato per la situazione che si è venuta a creare con le ultime dimissioni. Dopo 25 anni la Pro loco di San Giovanni Bianco rischia la chiusura perché non esistono volontari che si impegnino nell’organizzazione delle manifestazioni. C’è la necessità di far ripartire al più presto l’attività dell’associazione; purtroppo, per il periodo natalizio, non sono previste manifestazioni mentre è imminente la programmazione del Carnevale».

L’invito a partecipare alla riunione, che si terrà lunedì, alle 20.30, nella sala «Don Testa» dell’oratorio, è esteso a tutti. «La speranza – spiega Licini – è quella che alla riunione partecipino molte persone e che ci si possa confrontare per il bene del paese».

L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti, Trattorie, Bed and Breakfast San Giovanni BiancoFotografie San Giovanni BiancoEscursioniManifestazioniCartoline antiche