– È Daniele Pozzi l’uomo-derby e la Trevigliese si deve inchinare. Il Valle Brembana conquista tre preziosi punti in ottica salvezza e lo fa grazie a una prodezza ’esterno sinistro. È un botta e risposta ad animare l’avvio di gara con una conclusione di Pesenti a cui fa seguito una bella azione personale di Lazzaretti che però trova sulla sua l’ottimo Locatelli che è addirittura superlativo quando vola sulla stoccata da trenta metri di Luzzana. Al 23′ pt bel gesto tecnico di Crisci che di sinistro manda la sfera ad accarezzare la traversa mentre 5′ più tardi è Galbiati a centrare di testa un legno clamoroso. Ma la malasorte ha i minuti contati per i brembani visto che al 37′ pt Pozzi sfodera dal cilindro una giocata tutta da raccontare: tocco in anticipo a scavalcare un avversario e irresistibile volata da centrocampo conclusa con un sinistro vincente sull’uscita di Scotti.

La reazione biancazzurra è tutta in un colpo di testa da distanza ravvicinata di che però non trova il bersaglio. Nella ripresa la contesa cala di tono e al 30′ ecco un episodio chiave quando un colpo proibito a Pozzi costa a il cartellino rosso e due minuti dopo Galbiati, sulla pressione di Riva, alza troppo il pallonetto. Al 35′ st parità numerica che si ristabilisce complice la doppia ammonizione a Corrente, ciò nonostante è ancora Pozzi a farsi vedere con una bella discesa chiusa con un diagionale controllato a terra dall’estremo ospite. In pieno extra-time Locatelli si supera per togliere dall’angolino basso un destro di Serafini poi in chiusura, ancora Pozzi, costringe Algisi al secondo giallo con la Trevigliese che chiude così in nove.  

 Federico Errante – L’Eco di