Mezzoldo – Oltre un centinaio i bambini che hanno partecipato all’apertura straordinaria della centrale di Ponte dell’acqua di Italgen a , nell’ambito dell’iniziativa «Aiutiamo i giovani a scalare il futuro», promossa dall’Unicef e giunta quest’anno alla 4ª edizione. Tra i presenti all’apertura straordinaria anche numerose autorità in rappresentanza dei Comuni della zona, l’assessore alla Protezione civile e alle Attività giovanili della Provincia Fausto , il Cai dell’Alta Val e di Morbegno.

Una giornata voluta dall’Unicef e rivolta ai ragazzi delle scuole elementari e medie della e della Brembana con una passeggiata tra le e il pranzo al sacco. Un’escursione nella natura, ma anche un percorso di riflessione nei confronti dei bambini meno fortunati dei Paesi in via di sviluppo associato al divertimento e alla scoperta del territorio montano. Quest’anno, per la prima volta, una delle tappe della gita, è stata la di Ponte dell’acqua, scelta da Unicef per la sua bellezza e con l’obiettivo di trasmettere ai bambini un messaggio legato alla produzione sostenibile e al rispetto dell’ambiente, facendoli assistere dal vivo al ciclo di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Costruita negli Anni ’50
Interesse e curiosità sono stati espressi da parte dei bambini, che per la prima volta hanno potuto vedere dal vivo il funzionamento di un impianto idroelettrico e della diga ad esso collegata. La centrale idroelettrica di Ponte dell’acqua nel comune di Mezzoldo è stata costruita negli Anni ‘50. L’impianto, completamente automatizzato, fornisce energia elettrica necessaria a oltre 2.500 famiglie. La centrale è alimentata con le acque provenienti dalla diga di Alto Mora che, una volta terminato il ciclo di produzione di energia elettrica, vengono rilasciate alla diga Ponte dell’acqua.

Le immagini della Giornata UNICEF alla Cà San Marco/ Madonna delle Nevi

Hotel, Alberghi e Appartamenti MezzoldoFotografie Mezzoldo
EscursioniManifestazioniItinerari Sci Alpinismo MezzoldoCartoline antiche