r7svSedrina – Bisognerà aspettare la prossima primavera per la riapertura del ponte di Botta di . È quanto annunciato dal sindaco di Agostino Lenisa durante una seduta del Consiglio comunale. Il via libera sul ponte era stato ipotizzato per la scorsa estate, ma ad oggi ancora nulla di fatto. L’attesa di vedere il ponte nuovamente riaperto al traffico si protrae ancora. La chiusura, avvenuta nel dicembre 2012 per questioni di , ha portato a deviare il traffico, costringendo i mezzi ad un’immissione pericolosa sulla exstatale.

Il sindaco di Sedrina ha annunciato che, dopo l’accordo di programma sottoscritto fra Bim (Bacino imbrifero montano) e le amministrazioni comunali di Sedrina e Villa d’Almè, la competenza dell’intervento, per questioni territoriali, è stata individuata sul Comune di Villa d’Almè che dovrà provvedere ai lavori per la riapertura al transito. Il ponte collega Botta, frazione di Sedrina, con Campana, frazione di Villa d’Almè. La spesa prevista è di circa 150 mila euro e sono previsti da parte della e della Provincia e un finanziamento da parte del Bim. Entro la fine dell’anno dovrebbe essere approvato il progetto esecutivo per l’intervento sul ponte. La fine dei lavori e il collaudo sono previsti per il maggio 2014.

Durante la seduta del Consiglio comunale sono stati evidenziati i rischi dell’immissio ne sulla provinciale ed è stata concessa la parola anche al pubblico che ha ribadito la necessità di un intervento rapido ed efficace. «Il pericolo è serio. – è stato detto da alcuni abitanti della frazione –. La visibilità per immettersi è scarsa e gli automezzi transitano sulla provinciale ad alta velocità. Ogni giorno si corre il rischio di un incidente. Per la gente della frazione di Botta è necessario che il problema sia risolto presto o che si trovino forme di messa in sicurezza per l’immissione sulla ex-statale».

Dai banchi dei consiglieri di minoranza della Lega Nord è giunta la proposta di un servizio di controllo e regolamentazione del traffico attraverso un agente di polizia locale. Soluzione che pare non essere percorribile, sia per la mancata disponibilità di un agente aggiunto, sia perché la principale è provinciale ed ogni possibile soluzione deve avere l’approvazione della Provincia. «Tra Comuni ed enti è un continuo rimpallo di competenze e responsabilità, – ha detto Enzo Galizzi (Lega Nord) –, mentre da un anno i nostri cittadini devono vivere questo pesante e pericoloso disagio». Il sindaco ha ribadito la volontà dell’amministrazione di risolvere il problema. «Sarà nostra cura mantenere i contatti con Villa d’Almè perché il tutto possa essere fatto nei tempi previsti».

L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/viabilita-sedrina-t7842.html