La Valle del Gerù di Piazzatorre sarà messa in . L’annuncio è stato fatto nell’ultimo Consiglio comunale. Il Comune, infatti, ha ottenuto un finanziamento dalla Regione di circa 400 mila euro da destinarsi alla messa in dell’area franata nel 1987.

Da quel momento si potranno realizzare anche nuovi parcheggi a servizio degli di risalita per lo sci (ma i soldi per i lavori sono ancora da trovare).

Si completa il
Sempre nell’ultima seduta sono stati approvati i 400 mila euro (metà dalla Regione) che serviranno per il completamento del centro sportivo (sarà una struttura di 200 metri quadrati su due piani, da realizzare vicino al campo da basket, lavori dalla primavera), e la realizzazione di un impianto fotovoltaico alla palestra.
Il Consiglio ha dato un aggiornamento dei lavori in corso per il collegamento dei comprensori sciistici di e Torcola Soliva. L’apertura del comprensorio sciistico «Le due » è prevista a dicembre: 16 piste per un totale di 30 chilometri, tre (due quadriposto e una biposto) e due sciovie per una portata oraria complessiva di 7.000 persone circa; sistema di innevamento (in fase di preparazione) lungo la nera «pista del Bosco» e parco gatti.

È stata sottolineata la scarsità di parcheggi a servizio delle piste, carenza che potrebbe essere risolta dai nuovi posti auto alla Valle del Gerù. A breve verrà pubblicato il bando per l’appalto dei lavori dell’impianto fotovoltaico, l’aggiudicazione avverrà entro fine anno. L’impianto sarà posto sul tetto della palestra e si stima una produzione energetica di circa 40 kilowatt all’ora. Tra gli obiettivi dell’opera: la riduzione dei costi sul funzionamento del centro sportivo, l’abbassamento dell’inquinamento e il rispetto delle direttive del «Covenant of mayors».

«Parte il comprensorio unico»
A fine seduta, le comunicazioni del sindaco Michele Arioli di fronte a un pubblico numeroso, segno dell’interessamento degli abitanti sulla situazione degli impianti sciistici: «La firma della convenzione con la società “Alta Quota” che fa capo all’imprenditore Marco Vigani – ha detto – è prevista dal 15 al 20 di novembre». E alla richiesta del consigliere di minoranza Federica Arioli di fare maggiore chiarezza, il sindaco ha replicato: «Una normativa di luglio, che, in sostanza, obbliga a una maggiore precisione nell’accatastamento dei beni immobili, ci ha costretti a lavori in più. Con il risultato che i tempi si sono allungati. Tuttavia l’iniziativa di “Alta Quota” di realizzare lo skiweg e la campagna di marketing in corso sono la dimostrazione che da dicembre partirà il comprensorio unificato». Il Consiglio si è concluso con la sollecitazione di Federica Arioli ad interessarsi della vicenda Valbrem, l’azienda di Lenna in crisi.

Alberto Marzocchi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a PiazzatorreFotografie immagini di PiazzatorreEscursioni sui sentieri di PiazzatorreManifestazioni a Piazzatorre in media Valle Brembana