Piazza Brembana – «Educare i bambini allo scambio significa farli crescere con l’idea che il senso del possesso diventa marginale rispetto al valore della solidarietà». Queste parole, scritte sul volantino di presentazione, esprimono il significato dell’iniziativa «Il baratto dei balocchi», organizzato dallo Sfa (Servizio Formazione Autonomia), gestito dall’Area disabili della cooperativa sociale «In Cammino».

È una proposta sviluppata in collaborazione con la Pro loco di per promuovere il consumo consapevole e l’attenzione al riciclo di oggetti usati. Per dare il via allo spazio, nella sede della Pro loco, è già partita la raccolta di giocattoli, libri, fumetti, musica, carrozzine, fasciatoi e seggioloni, insomma tutto quello che può interessare o essere utile ai bambini. «Barattare i giocattoli usati – dicono gli organizzatori – è anche un buon modo per i bambini di riceverne di nuovi, senza forzare i genitori a spendere per comprarli. Oggi i bambini sono immersi in un contesto consumistico, dove è difficile sviluppare una sensibilità verso il recupero, abituati come sono a gettare via un giocattolo appena questo non è più gradito». Il materiale da destinare allo spazio-baratto deve essere in buone condizioni e pulito. Gli oggetti possono essere consegnati al sabato pomeriggio dalle 16,30 alle 18,30 nell’ufficio della Pro loco. Il baratto dei balocchi prenderà quindi il via dall’11 gennaio dalle 15 alle 17.

– L’Eco di