SONY DSCPiazza Brembana – Il paese cardine dell’alta Valle Brembana, cioè , sta scaldando i motori per le prossime elezioni ammini- strative, in programma a fine maggio. Sono giorni intensi fatti di incontri e trattative per definire candidati e gruppi e, in momenti come questi, i registi delle operazioni preferiscono parlare poco. Le liste che si presenteranno al voto potrebbero essere tre, come accadde cinque anni fa. La certezza è che il sindaco uscente Geremia Arizzi è già pronto ai blocchi di partenza. Sulle altre due formazioni, invece, c’è ancora molto riserbo, tanto che qualcuno parla di fusione – e a quel punto sarebbero, in totale, due – per vincere le consultazioni. Sta di fatto che in una lista, sicuramente, pur essendo civica, ci stanno lavorando esponenti della Lega. Arizzi è affiancato dal vicesindaco Michele Iagulli e da uno dei tre assessori in carica, per i nomi di chi è confermato e di chi resta fuori bisognerà aspettare.

Nella gerarchia della gli altri saranno sostituiti, stando a quanto ha assicurato il sindaco, da due Il municipio di Piazza Brembana giovani e anche qui, per sapere di chi si tratta, è troppo presto. Arizzi era, nel 2009, il candidato della lista «Piazza Brembana, un ponte per» e, non per niente, ritiene opportuno riprovarci: «Vogliamo dare continuità a ciò che abbiamo fatto finora». Il gruppo c’è, le idee anche, ma i dubbi restano sul numero di chi entrerà in lista, perché «ancora non sappiamo se i consiglieri, stando alle decisioni del governo, saranno dieci oppure sei». Arizzi, classe 1948, è un imprenditore edile. Cresciuto a , lavora a Piazza Brembana da quasi 35 anni: dal 2006 è cavaliere al merito della Repubblica italiana, è c po area Costruzioni dell’Associazione artigiani , di cui è membro da vent’anni, e vicepresidente di Confartigianato Lombardia. Quindici anni fa è stato assessore ai Lavori pubblici, nella tornata elettorale successiva si è seduto fra i banchi dell’opposizione mentre nel 2009 è stato eletto sindaco.

Gregorio Facchinetti, candidato sindaco nel 2009 con «Per un futuro coerente», si ritira dalla vita politica e non entra in alcuna lista. Molto probabilmente anche Roberto Boffelli, numero uno del gruppo «Piazza Pulita», non sarà candidato sindaco. Nonostante preferisca non scoprire le proprie carte, Boffelli sta lavorando in questi giorni a una squadra che possa tenere testa ad Arizzi. Si chiama fuori anche Dimitri Donati, che cinque anni fa correva proprio con Boffelli e a cui più volte è stato chiesto di candidarsi. Donati, 37 anni, fa parte del direttivo della Lega di Seriate e, dal 2012, è presidente del Parco regionale del Serio. Proprio per questo impegno ha scelto di non proseguire l’attività politica in paese. Della terza lista si sa ancora pochissimo. In questi giorni sono in corso le trattative per capire se e come presentarla. Quel che è certo è che dietro a essa c’è la regia di alcuni esponenti della Lega.

Alberto Marzocchi – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi, Ristoranti e Appartamenti Piazza BrembanaFotografie Piazza Brembana
EscursioniManifestazioniCartoline antiche