– Oggi e domani, sulle rive del , si disputeranno le due prove di finale del campionato italiano individuale seniores e del campionato italiano individuale speranze di con esche artificiali da riva 2010. La manifestazione richiamerà a Zogno e a San i migliori , in corsa per il tricolore, del panorama agonistico nazionale dedicato allo spinning: particolare tecnica di pesca che prende il nome dal movimento dell’esca, rigorosamente artificiale, utilizzata per la cattura delle trote. Gli Italiani individuali a spinning si inseriscono nell’attività agonistica targata Fipsas (Federazione italiana e attività subacquee) e vedono come società organizzatrice la « dilettantistica Zogno» con presidente Santino Gotti.

Agli Italiani individuali seniores parteciperanno cento concorrenti tra i quali, per la provincia di , Roberto Laffranchi e Graziano Mazzardi, della Società di pesca sportiva Costa Volpino. Ben si sono comportati allo scorso campionato provinciale, tanto da qualificarsi a questa fase finale tricolore. I concorrenti verranno distribuiti nei dieci settori previsti: tre a San Pellegrino, e precisamente partendo dal ponte per Dossena fino all’altezza della casa di riposo poco più a valle, i restanti sette verranno realizzati in comune di Zogno, partendo poco sotto la località «Acquada» per poi finire alla località «Passerella», limitrofa alla .

Agli Italiani individuali speranze parteciperanno una ventina circa di giovani agonisti nati negli anni dal 1988 al 1995. Qui Bergamo mette in campo tre nuove leve dello spinning orobico, ben piazzate al provinciale di specialità. Sono Angelo Pesenti e Thomas Rinaldi, tredicenni di Zogno, e Francesco Previtali, quindicenne di Albino: tutti militanti nella «Bergamo spinning fishing school» (Bsfs), club di pesca nato di recente dedicato interamente allo spinning. Il comitato di settore Fipsas acque interne ha nominato giudice di gara per i seniores Alessandro Giavazzi (presidente provinciale Fipsas Bergamo) e per le speranze Alessandra Tiraboschi. Segretario di gara Rinaldo Rinaldi. Il raduno dei concorrenti è previsto alle 6,30 al Caffè Roma di Zogno. Domenica le vie di Zogno si animeranno con la banda locale e le majorettes, per allietare gli spettatori.

Teresa Capezzuto – L’Eco di Bergamo