Ospedale San Giovanni BiancoOgni tanto si ritorna a parlare dell’afferimento dell’Ospedale di San Giovanni Bianco agli Ospedali Riuniti di . Problematica complessa e di difficile definizione, fermo restando la situazione attuale. Proposta che ha visto nell’aprile scorso la bocciatura in Consiglio Regionale della mozione presentata dal Consigliere regionale . Il consigliere provinciale, nonchè sindaco di Vittorio , dati ufficiali alla mano, chiede alla Comunità Montana , che lo scorso anno ha respinto una analoga mozione per l’afferimento agli O. R. di Bergamo rimandando il tutto a mesi più avanti, di ridiscutete il tema. E’ passato molto tempo senza ancora prendere decisioni con danno, secondo Milesi, degli utenti.”Si evidenzia il calo dei ricoveri, afferma Milesi, con personale medico carente e senza ancora aver provveduto ad attivare la subterapia intensiva come promesso.”

A sostegno, Milesi porta le numerose firme raccolte in cui si caldeggia l’afferimento agli O.R. di Bergamo con i quali pare stiano crescendo le collaborazioni che gioverebbero agli eventuali pazienti ed anche economicamente. Il Presidente della Alberto Mazzoleni condivide le preoccupazioni sul calo degli utenti, per altro calo generalizzato in tutta Lombardia, e gli auspici espressi, ma ritiene anche che: “Non conviene polemizzare, stante anche il grande ritardo nel trasferimento ed i problemi organizzativi che in questo momento riguardano la nuova struttura dell’Ospedale di Bergamo.

Con l’Assessore Remuzzi, le parti politiche e dirigenziali, si sta lavorando
per garantire attenzione e nuovi investimenti sull’Ospedale San Giovanni Bianco e nel frattempo approfondire la tematica di una diversa organizzazione che sia rispettosa anche della volontà dei residenti vallari e permetta la massima tutela della struttura, del personale operante in Valle e, soprattutto, dei degenti.” Abbiamo chiesto al consigliere provinciale Vittorio Milesi cosa cambierebbe con l’afferimento a Bergamo per l’Ospedale di San Giovanni? “Con gli Ospedali Riuniti di Bergamo, – ha affermato -, esiste già una collaborazione in diversi settori e servizi e l’afferimento di San Giovanni Bianco all’Azienda Ospedaliera di Bergamo avrebbe come primo immediato beneficio un rafforzamento e un’intensificazione di tali collaborazioni, una maggiore possibilità di scambio del personale medico con un aumento della qualità complessiva del presidio ospedaliero.

Una parte dei cittadini della Valle Brembana che per il proprio bisogno di salute scelgono oggi gli Ospedali Riuniti di Bergamo (oltre il 27%), grazie alla maggiore qualità garantita dalla struttura, potrebbe tornare a scegliere con fiducia il Presidio Ospedaliero di San Giovanni Bianco. Verrebbero inoltre finalmente meno i gravi e pesanti disagi a cui sono oggi sottoposti coloro che per ricovero o visite sono costretti a recarsi presso l’Ospedale di ”. Si giungerà ad una soluzione? Ora non resta che attendere eventuali sviluppi.