Ci lasciamo alle spalle un week-end di nuovo perturbato. Sulle le precipitazioni sono state ancora abbondanti, pioggia sul fondo , copiosa a partire dai 1000 metri di quota. Ma in Atlantico fervono ” i preparativi” per una bordata artica. L’anticiclone delle “aleutine”, posizionato in Alaska, “spingerà” una buona dose di aria sub/tropicale verso le latitudini artiche del ovest del Canada. Questa spinta mite, causerà una frammentazione del Vortice Polare ( splittamento), in due tronconi, uno si “adagerà” sulla Siberia centrale, l’altro sulla parte est dell’artico canadese. Il lobo siberiano, da inizio settimana incomincerà a pilotare fronti freddi verso l’Europa centro/orientale e di seguito verso la nostra Penisola.

Quali risvolti ed evoluzioni possibili per le Orobie?
LUNEDI 22 NOVEMBRE: Ancora precipitazioni su Orobie specialmente al mattino. Quota neve tra 1200/1400 metri. Temperature in calo: minime tra 4/8°C, massime tra 8/11°C. Zero termico tra 1600/1700 metri. Venti deboli da sud/ovest, in rotazione in serata a nord/est.

MARTEDI 23 NOVEMBRE: Ben soleggiato su pianura, passaggi nuvolosi su Orobie. Clima freddo. Foschie sul fondovalle. Temperature in calo: minime comprese tra 3/5°C, massime tra 7/10°C. Zero termico tra 1500/1600 metri. Venti deboli da nord/ovest su Orobie, altrove da est.

DA MERCOLEDI 24 a GIOVEDI 25 NOVEMBRE: Soleggiato ovunque, salvo passaggi nuvolosi su Orobie. Clima freddo. Temperature in calo, minime comprese tra 0/-2°C, massime tra 6/7°C. Zero termico tra 800/900 metri.

A tutt’oggi ci sono ancora incertezze sull’esatta traiettoria dell’intrusione artica. Il posizionamento dell’anticiclone oceanico sarà determinante. Vi sono riserve per la serata di GIOVEDI 25, secondo alcuni modelli previsionali, quando sulle Orobie potrebbe giungere il nucleo artico, con probabile episodio di “blizzard”.

Fabio Porro, dal Forum meteo delle Orobie Bergamasche