Neve-Monte-Avaro22Orobie – Anche nella Bergamasca è arrivata la prima neve. Prevista dai bollettini meteo, ma comunque in anticipo rispetto alla stagione canonica e soprattutto con temperature sotto la media. A far da prologo è stata una vera e propria burrasca di pioggia e vento che ha investito gran parte della provincia nella serata di giovedì, provocando in diversi casi la caduta di alberi. In Valle Brembana e dintorni, per esempio, i vigili del fuoco di Zogno nel corso della nottata sono dovuti intervenire a ripetizione per tagliare piante, anche di grosse dimensione, e liberare le strade. I comuni maggiormente colpiti sono stati Zogno, Almenno San Bartolomeo, Villa d’Almè, , e Mezzoldo. In qualche caso ci sono stati problemi limitati alla circolazione e sono stati segnalati provvisori distacchi della corrente elettrica (è il caso di Roncobello) e dei ripetitori televisivi.

Sbalzo di 10 gradi
Per rendersi conto del drastico abbassamento della colonnina di mercurio non serviva salire ad
alte quote (dove il manto bianco ha raggiunto anche i 20 centimetri), ma bastava rimanere a Clusone o San Terme, dove ieri alle 9 del mattino si segnalavano 5-6 gradi sopra lo zero, dieci in meno della giornata precedente. La precipitazione nevosa, complice l’alternarsi delle correnti, ha distribuito in maniera non omogenea i fiocchi di neve.

Al Rifugio Vodala, agli Spiazzi di Gromo, sono arrivati pochi centimetri, mentre ben più copiosa la precipitazione in alta : a (930 metri d’altitudine) ha superato i 15 centimetri, così come a Roncobello e Carona, rispettivamente a 1.000 e 1.100 metri. Qui ha resistito anche al sole che ha fatto capolino attorno a mezzogiorno. La neve è arrivata anche a quote relativamente basse, addirittura ai 650 metri di Moio de’ Calvi. I della Valle Brembana hanno fatto appena in tempo a raccogliere i frutti (copiosi) del campo scuola «Arcobaleno delle mele», posto a pochi passi dal municipio, in previsione della sagra della prossima settimana a . A Lenna non è ancora tempo della «classica» brina, ma a imbiancare l’abitato ci ha pensato anche qualche chicco di grandine. Webcam puntate sui monti Se vento e neve sconsigliavano un’escursione sui monti, molto più praticabili le passeggiate virtuali lungo le autostrade informatiche di internet.

Migliaia di clic hanno seguito sul sito de L’Eco (www.ecodibergamo. it) le notizie in tempo reale e i link alle webcam piazzate in Val Brembana e Val Seriana. Regina in questo senso la telecamera posizionata ai 2.222 metri del Rifugio Benigni in territorio di Ornica, che nel primo pomeriggio di ieri mostrava il candore del manto bianco e un panorama mozzafiato.

Gianbattista – L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/meteo-alpi-prealpi-orobie-f79/dama-bianca-inizio-ottobre-2013-sulle-orobie-t7708.html