Ornica – Laboratori per bambini, degustazioni gratuite di , salumi e formaggi tipici, musica e visite guidate hanno caratterizzeranno l’evento conclusivo di «Parco vivo 2010», la kermesse promossa dal Parco delle Orobie. A fare da cornice all’evento è stato , il borgo diventato un po’ il simbolo del rilancio della . Più di 200 persone sono state ospitate la mattina nell’ampio sagrato del santuario dedicato alla Madonna del Frassino, per la «polenta diffusa» e nel pomeriggio tra le vie del centro storico. A dare il benvenuto, una rappresentante della cooperativa «Donne di montagna», il presidente della Comunità montana e il sindaco Gino Quarteroni.

«Siamo contenti di ospitare la conclusione di questa manifestazione nel nostro borgo che da poco più di un anno è diventato un “albergo diffuso” (un’unica reception con le camere distribuite nelle case del paese, ndr) – ha detto il primo cittadino –. Lo siamo anche perché quando abbiamo cominciato quest’avventura il Parco è stato l’unico ente che ci ha spalancato le porte e di questo siamo grati». A seguire l’intervento del presidente del Parco . «Quello di Ornica è un esempio di come un gruppo di donne abbia cercato di rilanciare il paese: siamo quindi qui per rendere in un certo senso onore a questa iniziativa e per convincerci che bisogna dare spazio anche alle donne, che con la loro sensibilità e le loro idee possono contribuire nella ».

Eleonora Arizzi – L’Eco di Bergamo

Parco Vivo 2010 – La polenta diffusa nell’antico borgo di Ornica

Alberghi, Ristoranti e Appartamenti a OrnicaFotografie, immagini di Ornica
Escursioni a OrnicaManifestazioni ed eventiCartoline antiche di OrnicaScialpinismo