Dopo aver riabbracciato i tre figli in televisione, davanti alle telecamere di Raiuno nel corso del programma «Carramba! Che fortuna», Eugenia Shushnyak è stata accolta con una festa nella casa di . L’operaia ucraina è stata ospite del programma di Raffaella Carrà, dove ha raccontato la propria storia. Arrivata in Italia nel 2000, prima a e poi a Brembilla, dopo aver fatto la badante ora è operaia in una falegnameria.

Erano più di due anni che, per motivi burocratici ed economici, non riusciva a vedere i tre figli Jana, Ivan e Nasar. Grazie alle amiche del «Gruppo dei ravioli» è riuscita a riabbracciarli in tivù. In serata, quindi, gli amici, hanno organizzato per lei e i figli una festa di accoglienza con striscioni, foto e telecamere nella sua casa di Brembilla, addobbata di nastri colorati. Eugenia, emozionata, ha ancora una volta ringraziato tutti per la solidarietà.

L’Eco di

Alberghi, ristoranti e Appartamenti BrembillaFotografie Brembilla
EscursioniManifestazioniCartoline antiche