OrnicaL’Ecomuseo Centro Storico – Borgo Rurale di Ornica sin dalla sua istituzione ha coinvolto l’intera comunità allo scopo di garantire in modo continuativo, sul magnifico territorio di , le funzioni di salvaguardia, conservazione, rivalutazione e della cultura tipicamente contadina del luogo, con recupero delle tradizioni e dei modi di vita che si sono succeduti nel corso dei secoli. La cooperativa “Donne di ” garantisce l’ospitalità diffusa all’interno del piccolo borgo e delle disseminate sul territorio; un fitto programma di iniziative e appuntamenti anima il calendario annuale con sagre, dimostrazioni, visite guidate e cene itineranti.

L’insieme dei beni della cultura materiale (Edifici del Medievale e le Chiese, percorsi tematici, fattoria didattica, punti di incontro, etc), di quella immateriale (conoscenze, sapori, racconti, abitudini, mestieri, tradizioni etc.) e paesaggistica è quello a cui l’Ecomuseo si interessa, nella consapevolezza che ciò costituisce l’identità di Ornica e della sua Comunità. Il patrimonio. La Comunità è il vero soggetto nonché oggetto ’Ecomuseo, perché solo la sua partecipazione attiva ne legittima l’esistenza, perché è la sua evoluzione, nello spazio e nel tempo, che ha modellato il paesaggio, creato il patrimonio del territorio e stipulato un patto per prendersene cura.

Il vantaggio di avere un centro storico che con gli anni non ha mutato la sua fisionomia – ha detto il sindaco di Ornica Gino Quarteroni – ci permette di considerare come un insieme di testimonianze che formano un museo all’aperto. Le Donne di montagna e le associazioni locali collaborano riunendosi con la popolazione per una nuova idea di sviluppo locale. Da cinque anni la Regione finanzia questo tipo di attività, significa avere una possibilità in più per accedere a questi fondi e migliorare il nostro modello di sviluppo socio-culturale.

La sede dell’eco-museo è via Roma, 1 Ornica – Tel. 0345.89021 – www.ecomuseodiornica.com