Oltre il Colle – La proprietà del mappale 1.219, quello utilizzato dall’associazione «Ifta» come campo da tiro in località Ca’ Pasì, è stata al centro dell’ultima seduta del Consiglio comunale di . Ne aveva chiesto conto in una mozione il gruppo di minoranza «Crescere insieme»: «Il terreno – ha spiegato il capogruppo – è di proprietà comunale dal 1983. Chiediamo che la situazione venga regolarizzata: l’associazione faccia richiesta di utilizzo dell’area e il Consiglio comunale deciderà se potrà concederla o meno.

Nel frattempo invitiamo l’amministrazione comunale a far sospendere l’attività di “Ifta” sul campo a Ca’ Pasì». La richiesta della lista di minoranza era quindi «doppia»: in primo luogo regolamentare il rapporto con l’associazione tramite una convenzione, ma anche, nell’attesa che questa venga firmata, far interrompere le attività svolte dal gruppo sul terreno di proprietà comunale.

Sulla mozione è intervenuto anche il consigliere indipendente Daniele : «È una situazione che va avanti da tre anni. Non condivido il simbolo di lotta politica in cui la minoranza ha trasformato il campo di tiro, ma non sono neanche soddisfatto delle risposte che ha dato la maggioranza. Sarebbe stato gestire la situazione in precedenza». La mozione è stata bocciata con il voto contrario della maggioranza. In seguito alla votazione il sindaco Rosanna Manenti (che si è astenuta in quanto il marito è l’ex presidente dell’associazione) ha comunicato che è stato fatto un rilievo e che il campo da tiro insiste per un terzo sul mappale di proprietà comunale, mentre per due terzi su un terreno di proprietà privata. «Normeremo questa situazione – ha detto il primo cittadino – creando un regolamento che sistemi la pratica definitivamente».

È stato inoltre approvato il rendiconto della gestione finanziaria 2009 del Comune, con un avanzo di amministrazione di poco superiore ai 169 mila euro, di cui 82 mila come fondi non vincolati e 52 mila per opere pubbliche. Sia la lista di minoranza «Crescere insieme» sia l’indipendente Daniele Cavagna hanno sollecitato l’amministrazione a investire questi «risparmi» in opere.

La seduta consiliare si era però aperta con la comunicazione da parte del sindaco del finanziamento a fondo perduto di 150 mila euro erogato dal governo, su proposta del senatore Valerio , che sarà utilizzato per le piste da fondo del . Il finanziamento è suddiviso in due tranche: la prima sarà erogata quest’anno per un importo di centomila euro, mentre la seconda lo sarà il prossimo anno per i restanti 50 mila. Il sindaco Manenti ha espresso la propria soddisfazione, ringraziando il senatore Carrara per l’iniziativa.

Davide Cortinovis – L’Eco di

Alberghi Ristoranti e Appartamenti a Oltre il Colle
Fotografie immagini di Oltre il Colle
Escursioni sui sentieri di Oltre il Colle