Iniziata la posa della «cattedrale» fatta di piante ed essenze ai piedi dell’Arera. OLTRE IL COLLE – L’investitura di Comune «eco» è arrivata ufficialmente ieri: con la posa della prima pianta della «cattedrale verde» e la consegna della certificazione «Uni en Iso 14001» per l’efficienza del sistema di gestione ambientale. diventa così il primo Comune «verde» della Bergamasca. A suggellare il titolo è stata la consegna, da parte di Rita Valoroso del gruppo «Dnv», della certificazione ai sensi della norma Iso 14001 del sistema ambientale predisposto dall’Amministrazione comunale. «È un riconoscimento – ha detto il sindaco Rosanna Manenti – del quale sono orgogliosa: siamo il primo Comune bergamasco che lo riceve e il tredicesimo in Lombardia. È un traguardo che dobbiamo mantenere nel corso degli anni».

Oltre il Colle 

tre archi di piante
La musica della banda di Oltre il Colle e un forte applauso del pubblico hanno accompagnato la posa della prima pianta della «cattedrale verde». L’apertura del cantiere, che prenderà poi ufficialmente il via il prossimo autunno, ha segnato quindi l’avvio di questa particolare opera, costituita da piante e rami intrecciati tra loro, un connubio tra natura, arte e spiritualità. Per la realizzazione della struttura si sono uniti più enti: il bergamasche che ha avuto l’idea e il Comune di Oltre il Colle che ha messo a disposizione l’area (in località Plassa, alle pendici del Monte Arera), la Provincia, l’assessorato alla Qualità dell’ambiente della Regione, la scuola d’arte Fantoni (gli studenti hanno realizzato i bozzetti di «cattedrale verde» esposti in una mostra), la Fondazione delle Comunità Bergamasca e la . Per ora la struttura si presenta con un insieme di tre archi di legno, ai cui lati sono state inserite le piante; la parte già installata potrebbe quindi costituire l’ingresso della cattedrale anche se al momento non è stato ancora delineato il progetto definitivo, pronto al termine dell’estate.

Oltre il Colle

ai piedi dell’arera
La cattedrale – ha detto il presidente del Parco delle Orobie – servirà per iniziative culturali, feste di ringraziamento e potrebbe essere anche un luogo di incontro per iniziative che accomunano più credi religiosi. È stata scelta quest’area perché era il luogo di partenza della vecchia seggiovia che portava sull’Arera e stava diventando un posto inutilizzato. L’ente Parco deve affiancarsi alle diverse Amministrazioni comunali e valorizzare le iniziative locali: per questo la “cattedrale” non sarà gestita da noi ma dal Comune». È intervenuto il delegato vescovile monsignor Maurizio Gervasoni: «È un’iniziativa molto bella – ha commentato – che costituisce un progetto che si svilupperà nel corso del tempo. L’idea è una sfida che ci costringe a valorizzare l’ambiente per renderlo più umano». La prima pianta è stata benedetta dal vescovo ausiliare Lino Belotti che ha anche voluto riflettere sui significati religiosi a cui la struttura rimanda: «Entrambe le parole che formano il nome che è stato scelto – ha detto – ci parlano di Dio: cattedrale indica infatti la presenza di Dio, il verde e, più in generale, la natura ci dimostrano la mano di Dio».

la giornata
L’assessore provinciale alla Viabilità e Protezione civile Valter Milesi ha ringraziato tutti quelli che hanno collaborato per l’opera mentre Paolo Valoti, presidente del Cai di Bergamo, si è voluto complimentare per l’idea e ha espresso la speranza di poter riuscire a dare una nuova sensibilità sui temi ambientali. Il responsabile della Protezione civile degli alpini Giuseppe Bonaldi è stato ringraziato per il lavoro di pulizia dell’area e di preparazione alla giornata svolto dal suo gruppo. Sono seguite guidate da botanici sul . Altri tre appuntamenti sono previsti nell’ambito di «Parco vivo 2008»: il 16 agosto l’inaugurazione dei lavori al Passo San Marco; il 20 settembre l’apertura dell’osservatorio faunistico di Valbondione; il 4 ottobre visite guidate alle antiche miniere di Schilpario e ai musei della Valle di Scalve.

Davide Cortinovis – L’Eco di Bergamo

LE IMMAGINI DELLA CERIMONIA DELLA POSA DELLA PRIMA PIANTA E CONSEGNA DEL CERTIFICATO

Alberghi e Appartamenti a Oltre il ColleFotografie di Oltre il Colle