telecameraZogno – Un «occhio elettronico» di nuova tecnologia monitorerà capillarmente il traffico in transito sulla traversa interna all’abitato di della strada provinciale di valle Brembana. L’apparecchiatura verrà installata a breve alla rotonda di viale Martiri della Libertà, collegandosi per la trasmissione dei dati rilevati con la centrale del comando di polizia locale e con i mezzi degli agenti in pattuglia sulla strada. Il sindaco Giuliano Ghisalberti così motiva questa azione amministrativa: «Sul territorio, sia lungo la strada di valle sia nel centro dell’abitato sono già attivi alcuni punti di rilevamento del traffico e del normale movimento di persone e veicoli. Lo stillicidio di furti che si sta verificando anche a e in altri centri brembani, compiuti da individui che arrivano da fuori valle, motiva un’intensificazione del controllo territoriale focalizzandolo specificamente sui veicoli che attraversano il territorio vallare per una raccolta di dati che possono tornare utili per le eventuali indagini». «Il progetto non è dunque finalizzato al rilevamento della velocità, bensì alla verifica della situazione di ciascun veicolo, se per caso rubato, oppure privo di assicurazione, o ancora sospetto».

Nuova tecnologia
Il nuovo impianto, del costo di 10.500 euro, è illustrato dall’assessore ai Lavori pubblici Enrico Mazzoleni che osserva: «È una tecnologia di nuova generazione. C’è una telecamera ad alta definizione che rileva contemporaneamente le targhe di tutti i veicoli in transito in ambedue le direzioni di marcia trasmettendoli in tempo reale, questione di secondi, alla centrale operativa della Polizia locale dove sempre in tempo reale vengono comparati ad un software che dà la situazione e, sempre contemporaneamente, la segnala alla pattuglia in servizio sulla strada, consentendo un pronto intervento. I dati sono poi a disposizione per eventuali controlli ed indagini delle forze dell’ordine. È, in altre parole, una delle funzioni dei tutor attivi sulle autostrade o in città per le ztl, finalizzati prioritariamente però al controllo di criticità».

per il turismo La traversa di Zogno sarà il primo tratto di provinciale dotata di questo impianto che sarà però a servizio di tutta la strada vallare. Lo stanziamento economico comprende anche l’ammodernamento dei punti di rilevazione già attivi: si arriverà così a un controllo capillare delle situazioni, ai fini di una maggior sicurezza sul territorio. «In prospettiva verranno pure installate due nuove – chiosa il sindaco Ghisalberti – che spaziano sul territorio, però soltanto con finalità di turistica del nostro paese».

L’Eco di

Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
– Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
– Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni