Orobie Meteo Orobie – Dopo le forti precipitazioni dello trascorso fine settimana, il maltempo si è “trasferito” al centro-sud, colpendo purtroppo i settori tirrenici tra Lazio e Toscana, con accumuli precipitativi enormi, fino a raggiungere picchi di 400 millimetri, nello spazio temporale di poche ore. Le cellule temporalesche “autogeneranti” si sono susseguite per diverse ore, “scaricando” una enormità di pioggia. La morfologia del territorio ha un ruolo importante, ma lo ha sopratutto e continuo a “ribadire” l’Uomo, ad esempio con il “letto” dei stracolmi di materiale ghiaioso.

La nuova settimana inizierà con qualche debole precipitazione, “riportata” da una depressione che insiste sul Mediterraneo, in un contesto termico nella media stagionale. Le temperature massime risaliranno verso i 13°C, mentre le minime verso i 7/8°C. I venti saranno generalmente deboli, con rinforzi in serata da NE. Martedì 20 e Mercoledì 21 Novembre, saranno due giornate “simili”, con nubi e schiarite, ma senza precipitazioni di “rilievo”.

Ma dalla giornata di Giovedì 22 Novembre ritorneranno le piogge, a causa ’avanzata di un intenso fronte atlantico proveniente dalla Francia, legato ad una vasta area ciclonica in approfondimento sull’Europa occidentale. Precipitazioni che poi si intensificheranno nella giornata di Venerdì 23 Novembre con quota sulle , fin verso i 1400 metri. Piogge che contineranno anche nella giornata di Sabato 24 Novembre, per poi esaursi entro la Domenica. L”ipotesi fredda per la fine del mese rimane sempre “valida” e suppurtata dalla maggioranza dei modelli previsionali. Se tutti i “tasselli” andranno al posto “giusto” la neve potrebbe far la sua “comparsa” non solo a quote collinari, ma anche nei fondivalle. Tutto dipende come si collocherà il minimo dpressionaria, se l’aria fredda “entrerà” dalla “porta” del Rodano o dall’Adriatico.

Per aggiornamenti ed approfondimenti, vi ramando all’apposito forum:

Porro Fabio, collaboratore Orobie Meteo