Nuova acqua in arrivo per tre frazioni di . In località Boscalone, a monte della contrada Cerro, infatti, nei prossimi giorni, inizieranno i lavori di captazione di una nuova sorgente (con portata di poco meno di un litro al secondo) e per la realizzazione di un bacino di accumulo. Un’opera necessaria per ovviare al problema della siccità che, spesso, in passato, ha colpito una parte del paese, in particolare nei periodi di scarse precipitazioni.

«Quest ‘intervento – spiega l’assessore a i Lavori pubblici Carlo Salvi – permetterà la captazione di acqua da una nuova sorgente e quindi porrà fine ai problemi idrici per le località Cadamone, Fustinone e Chigavacca, per un totale di 350 persone. L’intervento per la costruzione del nuovo bacino è a cura della ditta Mazzoleni di . I lavori, costati 54 mila euro, sono stati coperti con l’accensione di un mutuo e dovrebbero terminare entro un mese».

«L’intervento – prosegue il vicesindaco Salvi – consiste nella realizzazione di una camera per il pompaggio dell’acqua nell’impianto idrico del paese. Anche nell’estate dello scorso anno si erano presentati problemi di rifornimento d’acqua per le tre località del paese, soprattutto per le scarse precipitazioni e per un motivo di carattere geografico: questi nuclei abitati sono situati più in alto e quindi periodicamente avevano problemi di carenza idrica. La nuova sorgente è stata individuata per ché se ne avevano già notizie in passato: un tempo, a quanto pare, veniva utilizzata dai contadini per uso domestico e per gli animali: prima di procedere però con i lavori per il nuovo bacino sono stati effettuati alcuni studi, durati un anno, che hanno confermato la buona qualità dell’acqua, dimostrando che la qulità e la temperatura restavano costanti in tutti i controlli effettuati».

Si sono conclusi, intanto, alcuni lavori sulla rete stradale del capoluogo e delle frazioni. «Circa 154 mila euro dei fondi comunali – continua l’assessore Salvi – sono stati destinati per la manutenzione e la messa in sicurezza di alcuni tratti di strada. In particolare sono stati asfaltat i e messi in sicurezza, ad opera della ditta Sage, la strada per Cerro, via Calegreno, via Pamparato, un tornante sulla strada che conduce alla frazione Sant ‘Antonio Abbandonato e piazza Sant ‘Eurosia a . In via Calegreno, inoltre, sarà ricavato un nuovo parcheggio con circa 12 posti auto».

L’Eco di

Alberghi, ristoranti e Appartamenti BrembillaFotografie Brembilla
EscursioniManifestazioniCartoline antiche