Piazza Brembana, commercialista e sindaco di Taleggio, è stato confermato presidente della Comunità montana per il quinquennio 2014-2019, supportato da una lista «civica» di varia colorazione politica «che ha trovato una sintesi –ha precisato Mazzoleni – nel discorso dello sviluppo della montagna». Ventuno i voti per Mazzoleni sui 37 disponibili (con sei assenti) per cui maggioranza assembleare raggiunta a cui si è contrapposto un gruppo misto di dieci consiglieri peraltro non coeso in quanto espresso con cinque voti contrari e cinque astensioni. L’assemblea si è aperta con la convalida degli eletti (sindaci o delegati).

A seguire da parte di Mazzoleni la presentazione della lista (l’unica candidata) «Vivere la montagna» e del direttivo. «La nostra lista –ha affermato Mazzoleni – è composta da persone che andando oltre le personali convinzioni politiche sono determinate a perseguire lo sviluppo della montagna e il bene delle persone che la vivono». Critiche sono arrivate dagli interventi di (Roncobello), Carmelo Goglio (Olmo) e Marco Milesi (). In sintesi: «Si ripete un copione della scorsa legislatura che non è stata incisiva e non ha dato frutti, per cui la maggioranza ha perso tanti consSi sperava in un ricambio che non viene proposto, ci si presenterà così divisi con gli enti superiori, con scarse probabilità di attenzione».ensi. A supporto del presidente si è espresso Valerio Carrara (Oltre il Colle) mentre Mazzoleni ha reiterato l’invito al confronto costruttivo. Nella giunta vicepresidente, Ernestina Molinari, Orfeo Damiani, Raimondo Balicco, Jonathan Lobati e Patrizio Musitelli. Presidente dell’assemblea Ambrogio Quarteroni.

L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi, Ristoranti e Appartamenti Piazza BrembanaFotografie Piazza Brembana
EscursioniManifestazioniCartoline antiche