Mezzoldo – Da mercoledì pomeriggio è possibile transitare sul il più alto colle della che collega la valle alle . La provincia di Sondrio ha completato i lavori di pulizia della , dopo l’ultima nevicata dei giorni scorsi, e ora ha riaperto anche il versante valtellinese del valico che è anche il meno esposto al sole. Quello bergamasco era già in gran parte percoribbile nei giorni scorsi. La scorsa settimana gli amministratori della durante un incontro a San Pellegrino Terme si erano lamentati per il ritardo della riapertura della parte valtellinese della strada.

“Evidentemente alla provincia di Sondrio interessano altri passi” questo il commento di molti amministratori bergamaschi. Ma l’assessore della provincia ai lavori pubblici di Sondrio Silvana Snider assicura che non è cosi. Anzi tiene a sottolineare che i rapporti con sono ottimi “Da sempre si lavora insieme per coordinare i lavori sul passo anteponendo come sempre la garanzia di assoluta per chi transita da quel passaggio”. Lo stesso valico venne costruito dalla repubblica di Venezia per garantire uno sviluppo economico dei commerci con la valtellina e le vallate svizzere. Sul versante Orobico si trova il rifugio per anni utilizzata come casa cantoniera è uno dei rifugi più antichi della ,difati risale al 1593. Un po’ di cultura anche ad alta quota.

Bergamo NEWS