Di questo ne parliamo con l’assessore al Bilancio al Personale e Servizi associati della e sindaco di Gino Quarteroni. “Sempre più spesso, parlando con i nostri concittadini e, qualche volta anche con i colleghi Amministratori dei Comuni,- esordisce l’assessore Quarteroni – sento sorgere delle perplessità circa il ruolo di alcuni Enti fra cui le . A tale proposito, anche in considerazione del periodo di grande incertezza che stiamo attraversando, credo sia opportuna una riflessione. Sicuramente sarà necessario, in futuro, procedere ad una razionalizzazione della spesa pubblica ed al taglio dei cosiddetti “rami secchi”, sperando che questo avvenga senza nuocere alle necessità dei cittadini e che gli interventi siano mirati alle situazioni che veramente lo richiedono.”

A tale riguardo, Quarteroni ricorda che la nostra Comunità Montana è composta da 38 Comuni, la gran parte dei quali piccoli o piccolissimi e sicuramente presenta tutte le caratteristiche di “montanità” ed i Comuni hanno quindi notevoli difficoltà nella fornitura dei servizi essenziali per le popolazioni. “La Comunità Montana di Valle Brembana prosegue Quarteroni, – oltre a svolgere le tipiche funzioni Istituzionali e quelle delegate da ha un ruolo fondamentale nell’unire i servizi dei vari Comuni e gestire gli stessi per loro conto. Attualmente la nostra Comunità Montana esercita la gestione per conto dei Comuni di un numero rilevante di servizi comunali: Sistemi Informativi, Urbanistica e Gestione del Territorio, Assistenza e Servizi alla persona, Anagrafe-Stato Civile- Elettorale, Assistenza Scolastica, Servizi e Manifestazioni Turistiche, Protezione Civile, Asili Nido etc. Inoltre si manifesta sempre più la necessità di gestione associata di altri servizi che i Comuni, da soli, fanno fatica ad assolvere. La garantirà anche per l’anno in corso i ?

“Il Bilancio di previsione per il corrente anno è redatto con il presupposto, non ancora confermato ufficialmente, che la Regione Lombardia garantisca anche per il 2011 i contributi sia ordinari che straordinari del 2010, che ritengo indispensabili per garantire i costi di funzionamento: si spera poi che vengano finanziate le varie Leggi di settore che fungono da valido supporto per le funzioni associate sopraccitate.

Inoltre permangono forti limitazioni normative che non permettono di sostituire il personale andato in pensione, e diminuiscono di molto, la possibilità di fare convenzioni o collaborazioni: in questo contesto, è lodevole l’impegno del personale che dimostra professionalità e passione nello svolgimento delle mansioni affidate. Nonostante le difficoltà, l’assessore Quarteroni ha assicurato che continuerà comunque la determinazione della Comunità Montana nelle sue varie componenti: Presidente, Giunta, Assemblea, Collaboratori, nel perseguire gli obiettivi che sono fondamentali per il futuro della Valle Brembana.

Enzo Novesi