Valle – Un ritardo imprevisto nella fine dei lavori di asfaltatura ha provocato, ieri mattina a , una lunga coda di auto sull’ex statale della Valle Brembana. Con inevitabile coda anche di proteste dei pendolari. Il caos verso le 7, ovvero in uno dei momenti di maggiore punta di traffico della viabilità vallare. Le code iniziavano all’altezza di e terminavano solo dopo le di Zogno, il punto in cui la Provincia stava provvedendo all’asfaltatura (50 metri di carreggiata su entrambe le corsie, ma sfalsati). E, come riferisce una pendolare di San , per percorrere il tratto Ambria-Grotte delle Meraviglie (circa 4 chilometri di ) erano necessari anche 40 minuti.


«Il rallentamento l’ho incontrato ad Ambria, all’altezza del ristorante Da Gianni, alle 7 – spiega Patrizia Avogadro –. Ho pensato a un po’ di traffico e ho atteso pazientemente procedendo a passo d’uomo. Le auto che arrivavano da valle salivano però a gruppi, così ho pensato a un incidente, ma non sentivo sirene e forze dell’ordine. Alle 7,25 circa arrivo al rondò di Zogno senza incontrare nulla sulla strada: rassegnata proseguo a passo d’uomo e, finalmente, alle 7,40, arrivo in prossimità del paramassi della Grotte delle Meraviglie. E, in lontananza, in galleria, intravedo una macchina operatrice che lavora».

«Alle 7,40 di mattina sulla principale strada della Valle Brembana si sta terminando l’asfaltatura della galleria. Non credevo ai miei occhi – prosegue la pendolare –. Sulla carreggiata non c’era un cartello che indicasse il cantiere, in mezzo alla strada un operaio, senza nemmeno una paletta, che fermava il traffico, mentre un rullo compattatore andava avanti e indietro in galleria. Con le auto che gli passano accanto. Ma non esiste una normativa sulla sicurezza?».
«Ma come si fa a far asfaltare la strada della Valle Brembana il 13 settembre alle 7 di mattina? – si chiede Avogadro in una lettera inviata anche alla Provincia –. Voglio credere che quei lavori dovessero essere eseguiti di notte e che l’impresa non abbia finito in tempo. Ma qualcuno risponde di eventuali inadempienze e controlla come vengono eseguiti i lavori?».

«L’impresa aveva iniziato lunedì sera, alle 21, ad asfaltare un tratto della Villa d’Almè- – spiega il dirigente del settore Viabilità della Provincia Renato Stilliti –. Concluso quel lavoro si è spostata a Zogno, dove ha terminato verso le 7,30 anziché alle 6, come previsto. Non volendo lasciare la strada fresata ha preferito concludere. Faremo, comunque, delle verifiche sul rispetto della tempistica».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/coda-stop-rotonde-dintorni-t1687-657.html

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana