Salviamo le aree agricole. La destinazione agraria del territorio: se ne è parlato in occasione del tradizionale incontro, svoltosi all’ Luisella di di Serina con la partecipazione di soci allevatori e dei famigliari, che l’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di programma a fine inverno per la consegna dei premi di partecipazione alla fiera zootecnica di settembre e per la presentazione delle attività sociali.

Il tema è parecchio discusso nell’ottica del’approvazione dei piani di governo del territorio. Ha osservato Fabio Bonzi, delegato provinciale dei giovani della Coldiretti: «Nel passato i terreni meglio posizionati furono assegnati all’edilizia relegando l’agricoltura sugli spazi più impervi. Potrebbe succedere anche ora per quel poco di territorio rimasto, e certamente così non si favorirebbe il mantenimento dei giovani nell’agricoltura». Preoccupazione condivisa a livello istituzionale e si sono espressi in proposito l’assessore provinciale Luigi Pisoni e il sottosgretario alla presidenza della Regione Marcello Raimondi. «Il problema esiste ed è recepito dalla Regione – ha affermato Raimondi – che se ne fa carico nella nuova legislazione nella quale è prescritto espressamente che i terreni attualmente dedicati all’agricoltura mantengano tale destinazione».

All’incontro hanno partecipato l’assessore all’agricoltura della Alessandro Balestra, l’assessore comunale all’Agricoltura Angelo Cortinovis, il vicesindaco , il presidente dell’Associazione valle Brembana Davide Calvi, il presidente del Comitato agricolo comunale di Carlo Bonzi e Umberto Pelizzoli e Gigi Cornelli per la Coldiretti. Incontro che è stato introdotto dal presidente dell’associazione Franco Locatelli con il saluto ai presenti e un ringraziamento al e alla Provincia.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti a SerinaFotografie immagini di Serina